Me

Attacco suicida rivendicato dai talebani a Lahore, almeno 26 morti

L'attentatore si trovava a bordo di una motocicletta, colpiti poliziotti e passanti. Almeno 54 i feriti

Immagine di copertina
Credit: Mohsin Raza

Un attentatore suicida si è fatto esplodere vicino a una pattuglia di polizia lunedì 24 luglio nella città di Lahore, nell’est del Pakistan, provocando almeno 26 morti e 54 feriti. A essere colpiti sono stati soprattutto poliziotti e passanti.

L’attacco è stato rivendicato da una fazione dei talebani, un gruppo terroristico che ha già colpito più volte in passato in Pakistan.

L’esplosione è avvenuta in una via trafficata della città, chiamata Ferozepur, che si trova vicino un mercato nella parte sud della città.

Dalle prime ricostruzioni sembra che l’attentatore suicida si trovasse a bordo di una motocicletta e che l’obiettivo fosse colpire i poliziotti. La macchina sul luogo dell’esplosione apparteneva invece a un poliziotto.