Me
L’uomo che ogni giorno prende un aereo per andare a lavoro
Condividi su:
Curt von Bandinski

L’uomo che ogni giorno prende un aereo per andare a lavoro

Un ingegnere meccanico californiano raggiunge l'aeroporto in auto, quindi prende un aereo per Oakland e qui sale su un'altra macchina per raggiungere la sede di San Francisco della sua azienda tecnologica

19 Lug. 2017
Curt von Bandinski

Curt von Badinski, ingegnere meccanico e co-fondatore di una società tecnologica a San Francisco, ogni giorno intraprende un viaggio di sei ore da Los Angeles a Oakland – la maggior parte in aereo – per raggiungere il suo luogo di lavoro.

Cinque giorni alla settimana, Badinski si alza alle 5 e con la sua auto guida per 15 minuti fino all’aeroporto Bob Hope di Burbank vicino Los Angeles, nel sud della California. Qui l’uomo prende un volo di 90 minuti fino a Oakland, a 568 chilometri a nord ovest, vicino San Francisco.

Dopo l’atterraggio, l’uomo può saltare i controlli di rito e, uscito dal terminal principale, salire sulla sua auto ibrida e raggiungere in auto San Francisco, dove si trova la sede della sua azienda.

Il viaggio di Badinski non è certo economico, l’uomo ha un contratto con Surf Air, una compagnia aerea della California che offre voli illimitati per un canone mensile. L’ingegnere californiano paga oltre 2.300 dollari al mese per questo servizio.

Ma cosa fa un uomo che passa tre ore al giorno in aereo per andare e tornare dal lavoro? Lavora. Curt von Badinski infatti impiega il tempo del volo per lavorare al computer.

“L’unico modo in cui giustificare un viaggio di sei ore per andare e venire da lavoro è il fatto che in questo modo posso realizzare tutto quello che voglio”, ha spiegato Badinski alla BBC.

Badinski arriva in ufficio alle 8:30 ed esce alle 17:00, per prendere il volo di ritorno alle 19:15. L’uomo raggiunge casa propria a Burbank non prima delle 21:00.

“Sono sempre entusiasta di iniziare la giornata”, spiega l’ingegnere californiano.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus