Me

L’attore iracheno ucciso e mutilato a Baghdad per il suo stile di vita

Il corpo di Karar Nushi, soprannominato “il Brad Pitt iracheno”, è stato ritrovato in una strada della capitale irachena

Immagine di copertina

Il corpo di un giovane attore e modello iracheno, Karar Nushi, è stato trovato lunedì 3 luglio in una strada di Baghdad. I familiari avevano denunciato alcune ore prima la scomparsa alle autorità.

L’attore era stato ribattezzato dalla stampa locale “il Brad Pitt iracheno” per i suoi capelli biondi. Il cadavere si trovava a Palestine Street, nel nord della capitale, e aveva segni di torture e mutilazioni.

Le autorità non hanno ancora fornito dettagli sui colpevoli o sulle motivazioni dell’omicidio, ma in passato le milizie sciite della città sono state accusate di aver commesso una serie di omicidi a causa dello stile di vita delle vittime.

Foto Facebook

Inoltre, sulla pagina Facebook di Nushi alcuni fan hanno ricordato le passate minacce ricevute dall’attore da parte di gruppi anonimi di fondamentalisti che non sopportavano “i suoi vestiti eccentrici e la lunga chioma bionda”. Lo accusavano inoltre di avere atteggiamenti omosessuali e di frequentare colleghe donne.

Nushi però non si era fatto intimidire e aveva annunciato la sua futura partecipazione a un concorso di bellezza.

L’attore era iscritto all’Istituto di Belle Arti a Baghdad e nelle ultime settimane stava recitando in una commedia presso il teatro Najah di Baghdad.

Foto Facebook