Me

La Corea del Nord sostiene di aver testato con successo un missile intercontinentale

Il lancio del missile a lungo raggio sarebbe stato effettuato da Banghyon, una provincia vicino al confine con la Cina, a circa cento chilometri a nordovest della capitale Pyongyang

Immagine di copertina
Il leader nordcoreano Kim Jong-Un in un'immagine risalente al 2013. Credit: Reuters

Per la prima volta la Corea del Nord ha detto di aver testato con successo un missile a lungo raggio, potenzialmente in grado di raggiungere il continente americano. Si tratterebbe di un un missile intercontinentale balistico (ICBM).

In precedenza, le autorità del Giappone e della Corea del Sud avevano reso noto che nella notte tra lunedì 3 e martedì 4 luglio la Corea del Nord aveva lanciato un missile caduto nelle acque del Mar del Giappone.

Il lancio sarebbe stato effettuato da Banghyon, una provincia vicino al confine con la Cina, a circa cento chilometri a nordovest della capitale Pyongyang.

In un annuncio la televisione di stato nordcoreana ha detto di aver lanciato un missile Hwasong-14, che ha raggiunto un’altitudine di circa 2.800 chilometri prima di finire in mare.

Prima gli Stati Uniti avevano fatto sapere che si trattava di un missile a medio raggio.

La Corea del Nord ha recentemente aumentato la frequenza dei suoi test missilistici, alzando le tensioni internazionali.

Si tratta finora dell’undicesimo lancio di missili dall’inizio dell’anno, e la sua traiettoria è stata di 930 chilometri lo ha portato nelle acque territoriali giapponesi, il che ha portato a forti proteste da parte di Tokyo, che ha definito il lancio una chiara violazione delle risoluzioni delle Nazioni Unite.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che proprio negli ultimi giorni aveva discusso con i leader giapponese e cinese della questione nordcoreana, ha pubblicato un tweet in cui ha dichiarato:

“La Corea del Nord ha appena lanciato un altro missile. Questo tizio non ha nient’altro da fare nella sua vita? Difficile credere che la Corea del Sud e il Giappone sopporteranno questo comportamento ancora a lungo. Magari la Cina farà una mossa pesante verso la Corea del Nord e metterà fine a queste insensatezze una volta per tutte!”.