Me

La nuova eccezionale scoperta archeologica negli scavi della metro C di Roma

Il ritrovamento del solaio ligneo carbonizzato rappresenta un unicum per la città, ha spiegato la soprintendenza speciale di Roma

Immagine di copertina

Una casa di epoca imperiale a Roma, con solaio ligneo e mobilio. È la nuova importantissima scoperta fatta durante gli scavi per la realizzazione della metro C a Roma.

La struttura rinvenuta, risalente al II secolo d.C. in età imperiale, “si conserva solo in eccezionali condizioni ambientali e climatiche oppure a seguito di eventi speciali come ad esempio accaduto a Ercolano e Pompei. La scoperta del solaio ligneo carbonizzato rappresenta un unicum per la città”, ha spiegato all’Ansa la soprintendenza speciale di Roma.

Lo scavo della metro C in questione, il Pozzo Q15, si trova in via dell’Amba Aradam. Nella stessa occasione è emerso anche lo scheletro di un cane, accucciato davanti una porta e “verosimilmente rimasto intrappolato nell’edificio al momento dell’incendio”, oltre che un pregevole pavimento a mosaico bianco e nero.

“Quello che avvicina questo ritrovamento a Pompei è che abbiamo testimonianza di un momento della storia. L’incendio che ha fermato la vita in questo ambiente ci permette di immaginare la vita in un momento preciso”, ha spiegato il sovrintendente Francesco Prosperetti.