Me
Alcuni biologi hanno svelato quali sono i peggiori odori al mondo
Condividi su:

Alcuni biologi hanno svelato quali sono i peggiori odori al mondo

Su Twitter un team di scienziati ha dato vita a un singolare dibattito per decidere quale sia la puzza più terribile sentita dall'essere umano sulla Terra

27 Lug. 2017

Qualche volta i social media diventano luogo di dibattiti davvero particolari e inusuali. Quella che ormai viviamo sempre più come una piazza virtuale, uno spazio libero dove poter conversare di tutto e dove poter confessare le domande più curiose al mondo, è un posto che fa sempre più gola anche a professionisti ed esponenti del mondo della scienza e della cultura in generale.

È questo il caso del dibattito sollevato su Twitter dall’esperto di rettili e anfibi David Steen che ha scritto in un tweet ai colleghi biologi se si sono mai chiesti: “Perché puzzo?”.

Il biologo è stato poi sollecitato da alcuni follower che gli hanno chiesto quale sia l’odore peggiore che ha sentito durante il suo lavoro.  Steen ha cercato di fornire una sua personale risposta. Quello che sembra vincere lo scettro di peggiore odore al mondo è la puzza delle tartarughe morte.

Il biologo della fauna selvatica David Syzdek e lo studente Kathryn Wedemeyer-Strombel concordano: “Tartarughe morte. L’odore distrugge la mia anima”, scrive in un tweet Syzdek.

Il team di The Verge Science, che ha da sempre una certa familiarità con i cattivi odori, ha intercettato il dibattito e ha sottolineato come esista un intero universo di pessimi odori. Anche se la diatriba online sembra aver ristretto la cerchia ad alcune puzze ben precise: cose morte, effluvi corporei e tutto ciò che ha a che fare con i pesci.

Il biologo David Steen è quotidianamente a contatto con i rettili, animali che puzzano anche da vivi. Per cui se lo scienziato ritiene che questi animali emanino uno dei peggiori odori al mondo da morti, ha tutte le ragioni per essere creduto.

Gli scienziati nominano anche le donnole. Questi animali sono dotati dei piccole sacche anali che detengono un liquido oleoso che scoppia quando vengono attaccate. Da morte l’odore di questo liquido risulta ancora più insopportabile.

Il reporter scientifico Rachel Becker racconta su The Verge che la cosa peggiore che abbia mai odorato è stata la carcassa di una balena morta arenata sulla spiaggia di Half Moon, in California.

“La carcasse aveva i pezzi di carne morta che galleggiavano vicino al corpo. Ma la cosa ancora peggiore erano gli uccelli marini morti e depositati nelle vicinanze con le mosche che volavano lì intorno”, ricorda Becker.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus