Me

È morto il pilota Nicky Hayden

L'ex campione di Moto GP era entrato in coma il 17 maggio dopo un incidente in bicicletta nei pressi di Rimini

Immagine di copertina

È morto oggi 22 maggio all’ospedale di Cesena, Emilia-Romagna, il pilota di motociclismo Nicky Hayden, 35 anni.

Hayden era stato investito il 17 maggio da un’auto mentre si allenava in bicicletta su una strada di Misano Adriatico, e da allora era stato portato prima all’ospedale di Rimini e poi al Bufalini di Cesena, entrando in coma senza migliorare le proprie condizioni fino al tragico epilogo di oggi.

Hayden aveva esordito in Moto GP nel 2003 come compagno di squadra di Valentino Rossi, ed era diventato campione del mondo della Moto GP nel 2007.

Aveva poi ritrovato Rossi come compagno di squadra anche nel 2011, quando era passato all’italiana Ducati.

Nel 2016 era poi passato alla Superbike, campionato nel quale aveva corso il Gran Premio d’Italia a Imola domenica 14 maggio.

Dopo il suo incidente, Valentino Rossi era stato tra i molti che avevano espresso il loro dolore e il loro incoraggiamento attraverso un post su Instagram in cui si ricordavano i tanti anni di rivalità leale tra i due:

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus