Me
Il nudo femminile visto da una prospettiva unica
Condividi su:

Il nudo femminile visto da una prospettiva unica

Human Dilatations è il titolo del progetto di Roger Weiss che vede 250 fotografie in cui donne dai corpi imperfetti vengono rese surreali dalle sue scelte fotografiche

10 Mag. 2017

Negli ultimi anni il fotografo svizzero Roger Weiss ha fatto sempre più fatica ad accettare la standardizzazione delle forme con cui viene ritratto il corpo femminile, e ha quindi deciso di realizzare una serie di immagini che sconvolgessero completamente questi standard.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Human Dilatations è il titolo del suo progetto che vede 250 fotografie in cui i soggetti sono donne dai corpi imperfetti e resi ancora più imperfetti e anomali dalle sue scelte fotografiche, con l’uso di grandangoli e tecniche in grado di “dilatare” le loro forme fino a farle sembrare quasi non umane.

Ispirandosi in alcuni casi alle statue femminili del Paleolitico, e in altri casi scegliendo invece forme molto più allungate, Weiss ha detto di voler rinunciare all’idea contemporanea secondo cui solo la nostra testa sia degna di essere ritratta quando il corpo non rispetta alcuni modelli di perfezione estetica.

Nella gallery, alcuni esempi del suo progetto, che può essere ammirato anche sul suo sito

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus