Me

Migliaia di sudafricani in piazza chiedono le dimissioni del presidente Zuma

L'opposizione ha chiesto ai cittadini di protestare dopo il rimpasto di governo. Più di 60mila persone erano già scese in strada venerdì 7 aprile

Immagine di copertina

Diverse migliaia di persone sono scese in piazza in Sudafrica mercoledì 12 aprile per protestare contro il presidente Jacok Zuma in seguito al rimpasto di governo. L’opposizione aveva chiesto ai cittadini di marciare uniti per chiedere le dimissioni del presidente.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco com

I manifestanti dovrebbero marciare attraverso le strade della capitale per poi affluire davanti all’Union Building, il luogo dove si trovano gli uffici di Zuma. Più di 60mila persone erano già scese in piazza venerdì 7 aprile per chiedere le dimissioni del presidente che aveva replicato accusando alcuni manifestanti di razzismo.

Il maggior partito di opposizione, Democratic Alliance (Da), e altre parti politiche dietro le proteste sperano di poter stimolare le proteste per chiedere a Zuma di lasciare. Il 18 aprile è previsto un voto di sfiducia in parlamento contro Zuma. Tuttavia il partito di governo African National Congress ha fatto sapere che voterà contro, nonostante qualche discussione avvenuta nel partito dopo l’addio del ministro delle Finanze Gordhan.

Un gruppo di attivisti ha portato in piazza una bara ornata con una bandiera sudafricana. Uno di loro ha spiegato che si tratta di “Zuma, è finito oggi”. 

Il presidente dovrebbe in giornata andare nella circoscrizione di Soweto per festeggiare il suo 75esimo compleanno che è proprio il 12 aprile. “Lavorando insieme troveremo la soluzione”, ha affermato Zuma in una dichiarazione rilasciata dall’ufficio di presidenza. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata