Me

Il nuovo film di Shia LaBeouf ha incassato 7 sterline nel Regno Unito

Il film Man Down ha fatto scalpore per aver incassato una cifra pari al prezzo di un solo biglietto su tutto il territorio britannico nel weekend di debutto

Immagine di copertina

La carriera cinematografica del trentenne Shia LaBeouf, iniziata all’inizio degli anni Duemila, ha visto nel corso del tempo una serie di grandissimi successi commerciali: innanzitutto la serie di Transformers, ma anche Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, diretto da Steven Spielberg, o ancora Wall Street – Il denaro non dorme mai o Nymphomaniac di Lars von Trier.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Purtroppo non è, però, questo il caso della sua ultima fatica, il film di guerra Man Down, che ha fatto scalpore negli ultimi giorni per aver incassato la ridicola cifra di 7 sterline – pari a un solo biglietto – su tutto il territorio britannico nel fine settimana d’esordio al cinema. 

Il film era stato presentato in anteprima mondiale alla 72esima Mostra del cinema di Venezia nel 2015, ed era stato distribuito nelle sale statunitensi solo nel dicembre 2016, con un incasso di 450mila dollari, una cifra bassissima a questi livelli.

Per il suo debutto britannico, va detto che la promozione non era stata delle migliori, visto che Man Down era presente in un solo cinema, il Reel Cinema di Burnley, nel nord dell’Inghilterra, ed era stato contemporaneamente lanciato con una distribuzione sui servizi di streaming e video on demand.

Dopo il misero esordio, anche il cinema in questione ha però deciso di ritirarlo dalla sua sala.

LaBeouf può però consolarsi pensando alla collega Emma Watson, il cui film Colonia incassò solo 47 sterline nel suo weekend di apertura sul suolo britannico nel 2016, e che in queste settimane sta battendo ogni record come protagonista de La bella e la bestia.

Per chi fosse interessato a vedere il film (al cinema o meno), questo è il trailer di Man Down:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata