Me

In Colombia continuano le ricerche dei sopravvissuti alla frana di Mocoa

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha dichiarato lo stato di emergenza e ha annunciato aiuti economici per 13,9 milioni di dollari

Immagine di copertina

Continuano le ricerche di eventuali sopravvissuti degli allagamenti e della frana avvenuti nella zona di Mocoa, in Colombia, sabato 1 aprile. Il numero delle vittime registrato è di 273 persone. Alcuni dei cadaveri sono stati restituiti alle famiglie per i funerali.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos, che ha visitato tre volte la zona delle frane, ha dichiarato il 3 aprile lo stato di emergenza economica, sociale ed ecologica nel paese. Il governo ha annunciato lo stanziamento di 40mila milioni di pesos (circa 13,9 milioni di dollari) per priorità umanitarie. 

La Croce Rossa ha riferito all’agenzia di stampa Afp che ancora per 2 giorni ci sarebbero speranze di trovare persone ancora in vita. 

La frana si era verificata a seguito di forti piogge che avevano fatto crescere il livello del fiume Mocoa e di tre dei suoi affluenti le cui acque si erano riversate sui paesi vicini. 

Anche il gruppo ribelle delle Farc si è offerto di contribuire alla ricostruzione della zona colpita. La loro offerta dovrà essere approvata dal governo. Nel frattempo è stato disposto che ogni famiglia colpita riceva 6.400 dollari di aiuti. Il governo si occuperà anche di coprire le spese per i funerali e per le cure ospedaliere.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata