Me

L’Isis ha rivendicato l’attentato di Londra

L'organo di propaganda del sedicente Stato Islamico Amaq ha scritto in una nota che l'attentatore era un soldato dell'Isis

Immagine di copertina

Il sedicente Stato islamico ha rivendicato l’attentato del 22 marzo fuori dal parlamento di Londra. La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa e organo di propaganda dell’Isis Amaq. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’attentato ha provocato la morte di quattro persone, compreso l’assalitore, e il ferimento di circa 40 persone delle quali sette in gravi condizioni. 

“L’autore degli attacchi fuori dal parlamento è un soldato dello Stato Islamico”, si legge nella nota diffusa dall’agenzia. “Ha portato a termine l’operazione in risposta alla chiamata di colpire i cittadini dei paesi che fanno parte della coalizione (che combatte l’Isis in Medio Oriente, ndr)”.

La polizia non ha voluto diffondere le generalità dell’attentatore per non compromettere le indagini che hanno portato all’arresto di otto persone tra Londra e Birmingham.

La premier britannica Theresa May, intervenuta in parlamento, ha comunicato che l’attentatore era nato nel Regno Unito ed era già noto ai servizi segreti del paese. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Campagna regione lazio