Me

In cerca di idee per promuovere il tuo negozio? Segui questi utili consigli!

Se per la promozione dell’attività del tuo negozio aspetti ancora i giorni da calendario e metti qualche fiocco di neve a Natale, un ovetto a pasqua e una sedia a sdraio d’estate, forse è il momento di fermarsi e rivalutare la strategia comunicativa che hai scelto. Sia chiaro, con ciò non si vuole dire che le feste comandate o le ricorrenze che da sempre ci accompagnano debbano essere improvvisamente snobbate, anzi. Soltanto che è il caso di riflettere e guardarsi intorno.

Cosa devo fare per migliorare la comunicazione del mio punto vendita?

Il primo passo da compiere è molto semplice, anche se in Italia stenta ad affermarsi come modalità di comunicazione. Eppure, basta dare un’occhiata in giro per capire la rivoluzione comunicativa in atto. Quale? Camminando per strada, in casa o anche da soli, qual è l’oggetto inseparabile con cui si interagisce più volte al giorno? Lo smartphone, giusto. Ecco, il modo di migliorare la comunicazione è quello di integrare il cellulare nella propria strategia di marketing. Come? Grazie al digitale si sono aperte molte strade prima impensabili per poter interagire con la clientela e per poter raccogliere dati, preferenze e spingere ad azioni mirate, come l’acquisto di specifici prodotti. L’integrazione del digitale può avvenire da ambo i lati: lato cliente, utilizzando gli strumenti a disposizione sugli smartphone, lato venditore, integrando nel punto vendita dei nuovi touchpoint con i clienti, come delle nuove insegne luminose in forma di totem digitale. La multicanalità è infatti la nuova frontiera del marketing in store. Raggiungere i clienti tramite utilizzo di sms, di email o dei social network è il modo per poterli agganciare grazie alle geolocalizzazioni offerta degli smartphone. Ovviamente le comunicazioni devono essere pensate e differenziate a seconda del canale scelto. Il social network può essere un ottimo modo per fare storytelling e far scoprire il “lato umano” del negozio. Le email possono essere utilizzate per delle newsletter – che devono (devono!) essere utili e realmente informative. Gli sms invece possono essere usati per il cosiddetto marketing di prossimità: se un cliente passa vicino al punto vendita, può essere agganciato con un sms “invitante”. Per essere presenti nel mondo digital, occorre verificare che la pagina aziendale di Google sia ben localizzata e sia attiva, andrebbe inoltre verificata la correttezza dei dati inseriti (come numero di telefono e orari di apertura e di chiusura). Anche la pagina Facebook andrebbe verificata e, soprattutto, tenuta viva. Ben vengano immagini, video e post, che servano a promuovere il negozio, a raccontarlo e a comunicare eventi speciali – ovviamente va da sé che devono in primis essere immagini, video e post fatti bene e creati appositamente per il social network. Con un totem digitale in negozio si può invece invitare la clientela a condividere i propri dati, così da raccoglierne le preferenze e poter creare offerte personalizzate, oppure poter utilizzare quel touchpoint per accelerare i processi di negozio o per condividere informazioni importanti. Anziché essere spaventati dal digital e dalle innovazioni a esso legate, occorre capirne le sfide che sono nascoste in questo nuovo modo di fare comunicazione e usarle a proprio vantaggio per poter creare un rapporto col cliente più forte, duraturo e che sia anche basato sulla fiducia.