Me

L’Iran ritira il bando contro i lottatori americani

Teheran aveva deciso di vietare l'ingresso nel paese agli atleti Usa in risposta al Muslim Ban, ma l'ordine esecutivo di Trump è stato sospeso da un giudice federale

Immagine di copertina

L’Iran ha deciso di consentire l’ingresso nel paese agli atleti americani che parteciperanno ai mondiali di lotta libera, dopo che un giudice federale ha momentaneamente sospeso l’ordine esecutivo sull’immigrazione che mette al bando i cittadini di sette paesi a maggioranza musulmana, tra cui l’Iran.

L’evento sportivo è programmato per il 16 e 17 febbraio a Kermanshah. Teheran aveva deciso di impedire ai lottatori statunitensi di entrare nel paese per gareggiare nella prestigiosa competizione proprio in risposta al decreto emanato dal presidente Donald Trump.

— LEGGI ANCHE: Cosa prevede in pratica il divieto contro immigrati e musulmani voluto da Trump

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**