Me

Gli studenti di Berkeley contro l’oratore di estrema destra

Gli studenti dell'università di Berkeley hanno protestato contro la visita di Milo Yiannopoulos, del sito di estrema destra Breitbart News. Annullata la visita

Immagine di copertina

Gli studenti dell’università di Berkeley, in California, hanno protestato contro la visita di Milo Yiannopoulos, del sito di estrema destra Breitbart News, legato al consigliere strategico di Trump, Steve Bannon. 

In seguito agli scontri, l’Università ha deciso di annullare la controversa visita.

Yiannopoulos è un acceso sostenitore del presidente Donald Trump.

Centinaia di studenti si erano radunati nel campus, inducendo la polizia antisommossa a intervenire. La polizia ha sparato gas lacrimogeni e il campus è stato messo in isolamento.

Non ci sono notizie di arresti o feriti gravi.

Yiannopoulos è stato fortemente criticato per le sue posizioni razziste e misogine.

Gli studenti repubblicani di Berkeley avevano organizzato la sua visita. 

Il loro portavoce Pieter Sittler ha dichiarato di non essere d’accordo con tutto quello che dice, ma che Yiannopoulos “dà voce al pensiero conservatore represso nei campus universitari americani”.

L’Università di Berkeley ha chiarito di non aver invitato Yiannopoulos, ma aveva comunque respinto tutte le precedenti richieste di cancellare l’evento.

Gli studenti hanno protestato pacificamente nella prima parte della giornata, ma poi le proteste sono degenerate, con finestre rotte, un rogo acceso e il lancio di fumogeni.