Me

Il nuovo presidente del Gambia ha giurato nell’ambasciata del paese in Senegal

Visto il rifiuto dello sconfitto Jammeh di lasciare il potere, Adama Barrow ha giurato a Dakar. Il Gambia è sull'orlo di un conflitto

Immagine di copertina

Adama Barrow, vincitore delle elezioni presidenziali in Gambia del primo dicembre 2016, ha giurato alle 18 ora italiana del 19 gennaio 2017 come nuovo presidente presso l’ambasciata del suo paese a Dakar, in Senegal. Il giuramento è avvenuto fuori dal proprio paese dal momento che il presidente Yahya Jammeh, al potere dal 1994 e sconfitto alle elezioni, non è intenzionato a lasciare il potere.

Al giuramento hanno preso parte anche numerosi diplomatici stranieri.

Il 18 gennaio il Senegal ha schierato i propri militari sul confine con il Gambia e lanciato a Jammeh un ultimatum: qualora entro la mezzanotte ora locale non avesse lasciato il potere le truppe sarebbero state pronte a intervenire. Oltre ai militari senegalesi, anche la Nigeria ha inviato supporto aereo e navale nell’area.

Il 19 gennaio è previsto che il Consiglio di Sicurezza ONU prenda una decisione riguardo la possibilità di rimuovere Jammeh anche con un intervento militare.

LEGGI ANCHE: Il Gambia è sull’orlo di un conflitto