Me

L’esercito iracheno ha completato la liberazione di Mosul est dall’Isis

Tutta la sponda orientale del fiume Tigri è stata liberata. Ora sarà possibile lanciare l'offensiva contro i quartieri occidentali ancora interamente in mano ai miliziani

Immagine di copertina

L’esercito iracheno ha reso noto di aver completato la riconquista della parte orientale di Mosul sottraendola al sedicente Stato islamico mercoledì 18 gennaio 2017.

Il capo dell’antiterrorismo Talib Shaghati ha riferito alla stampa che le forze armate governative hanno preso il controllo della sponda est del fiume Tigri, che divide a metà la città divenuta capitale dell’autoproclamato califfato nel 2014.

La campagna per la liberazione di Mosul è cominciata il 17 ottobre 2016, ma l’ultima decisa offensiva è stata lanciata a dicembre e ha fatto rapidamente progressi verso il corso d’acqua.

Dalla sponda orientale sarà ora possibile lanciare l’attacco verso la parte occidentale di Mosul, ancora interamente nelle mani dell’Isis.

Alcuni miliziani estremisti sono ancora intrappolati nei quartieri nordorientali della città.

— LEGGI ANCHE: Tutti gli ultimi aggiornamenti sull’offensiva per cacciare l’Isis da Mosul

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**