Me

Un uomo è morto soffocato da un onigiri durante una gara di speed-eating

L'episodio è avvenuto qualche giorno fa in Giappone. Il 28enne avrebbe dovuto mangiare cinque palline di riso in tre minuti, ma la quinta lo ha ucciso

Immagine di copertina

Tra gli eventi più singolari, e forse anche discutibili, che in Giappone godono di una certa popolarità c’è anche lo “speed-eating”, una gara durante la quale i concorrenti si sfidano a mangiare quanto più cibo possibile in un arco di tempo prestabilito.

Qualche giorno fa si è svolta una gara simile a Hikone, sul lago Biwa nel sud del paese, ma l’epilogo della gara questa volta è stato tragico: un uomo di 28 anni è infatti morto soffocato da una pallina di riso, o onigiri.

Secondo quanto riferito dagli organizzatori dell’evento, i 15 concorrenti avevano tre minuti per ingurgitare cinque onigiri

Il ragazzo, la cui identità non è stata resa nota ma che proveniva dalla cittadina di Kora, è collassato dopo aver messo in bocca il quinto onigiri.

È stato immediatamente soccorso da un medico e un infermiere che si trovavano casualmente all’evento e trasportato d’urgenza in ospedale, dove è morto tre giorni dopo.

La gara era stata organizzata per promuovere i prodotti locali, tra cui una varietà di riso tipica della regione. “Avevamo preparato del tè e considerato attentamente la sicurezza dei partecipanti per non trovarci in situazioni di emergenza, ma è successo qualcosa di molto grave”, ha dichiarato un portavoce dell’organizzatore.

Lo “speed-eating” non è certo una peculiarità nipponica, benché sia molto popolare e venga proposta spesso durante fiere ed eventi simili, e il 28enne di Kora non è né la prima né, con tutta probabilità, sarà l’ultima vittima. A New York, le gare di questo tipo di svolgono ingurgitando i classici hot dog.