Me

Premiata la prima donna capitano in India per aver salvato in mare sette pescatori

Radhika Menon comanda l'equipaggio di una petroliera e lo scorso giugno ha soccorso gli uomini in difficoltà. Per il suo coraggio ha vinto un premio

Immagine di copertina

Nel giugno scorso, sette pescatori si trovavano al largo della costa dello stato indiano dell’Andhra Pradesh. Il motore della loro imbarcazione era entrato in avaria e l’intero equipaggio era stato costretto a gettare le ancore, rimanendo così bloccato in acque pericolose. E così vi rimasero per una settimana, alla deriva nel Golfo del Bengala.

I pescatori a bordo del loro peschereccio rischiavano di morire assiderati, se non fosse stato per l’intervento della petroliera battente bandiera indiana, che aveva raccolto la loro richiesta di soccorso.

All’orizzonte era comparsa la nave mercantile Sampurna Swarajya, comandata dal capitano Menon. Una donna.

Radhika Menon, infatti, è il primo capitano femminile nella marina mercantile indiana. Non solo. E’ anche l’unica donna ad aver vinto un premio assegnato a chi rischia la propria vita per salvare le persone che si trovano in difficoltà in mare. Il riconoscimento per il suo coraggio è stato consegnato lunedì 21 novembre a Londra. 

Affrontando onde alte nove metri e un vento forte che soffiava a 110 chilometri orari, il capitano Menon ha portato a termine la missione di salvataggio, che ha richiesto tre tentativi prima che i pescatori venissero recuperati e trasferiti sulla petroliera. 

Il mercantile si trovava al largo della costa di Gopalpur, nello stato dell’Orissa, quando ha ricevuto la richiesta di soccorso. Gli uomini a bordo del peschereccio sono sopravvissuti per sette giorni al freddo. “Il mare era molto agitato e il vento soffiava forte lungo la costa”, ha raccontato Menon alla Bbc

“Si è trattato di un compito molto difficile, ma abbiamo dovuto farlo altrimenti quei pescatori non avrebbero avuto scampo e sarebbero morti”, ha raccontato ancora la donna. 

A chi le domanda cosa significhi rivestire il ruolo di capitano a bordo di un mercantile, Radhika Menon risponde con estrema franchezza sottolineando che a bordo della petroliera il genere conta relativamente. 

“Il genere è neutro, nel senso che anche se si è donne, se sai fare il tuo lavoro, il sesso non conta. La gente ti apprezza per questo, se sai obbedire agli ordini e fare tutto il resto”.

(Qui sotto il momento in cui il capitano Radhika Menon riceve il premio a Londra. Credit: Twitter)