Me

Un terremoto di magnitudo 7.8 in Nuova Zelanda ha provocato uno tsunami

Le autorità hanno riferito di due vittime finora. L'epicentro si è verificato a 95 chilometri da Christchurch

Immagine di copertina

Un terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito l’isola meridionale della Nuova Zelanda. Le autorità hanno riferito che il bilancio è di due vittime finora. L’epicentro si è verificato a 95 chilometri da Christchurch.

La forte scossa di terremoto ha provocato uno tsunami. La prima onda alta 2 metri, ha colpito la costa orientale dell’isola. Secondo le autorità potrebbero arrivarne altre. I cittadini residenti lungo la costa sono stati esortati ad allontanarsi verso l’interno.

La Nuova Zelanda si trova lungo la Ring of Fire, il cosiddetto anello di fuoco, il confine tra le placche tettoniche australiane e del Pacifico, dove si verificano fino a 15.000 scosse all’anno. Nella città di Christchurch un forte terremoto nel 2011 uccise 185 persone, distruggendo l’intero centro città.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI:

– Migliaia di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case. 

– È giunta la notizia di un ferito a Kaikoura. Il bilancio delle vittime del terremoto e dello tsunami è per ora pari a due.

– Le autorità di Wellington hanno evacuato migliaia di cittadini

– Lo United States Geological Survey ha innalzato la magnitudo dai 7.4 gradi iniziali a 7.8. 

– Le autorità neozelandesi hanno allertato la popolazione di Chatham Islands di allontanarsi immediatamente dalla costa per un’imminente onda in arrivo.