Me

I passaporti più utili del mondo

Il sito Passport Index ha stilato la classifica per il 2016 dei passaporti che permettono ai loro possessori di viaggiare più facilmente, ovvero senza bisogno di un visto

Immagine di copertina

Il sito Passport Index si occupa ogni anno di stilare una classifica delle nazioni che offrono ai loro cittadini i passaporti più “potenti”, ovvero quelli in grado di garantire a chi li possiede la possibilità di visitare il maggior numero di paese stranieri senza il bisogno di visti particolari.

La classifica 2016 vede Germania e Svezia in vetta, visto che i cittadini tedeschi e svedesi possono visitare 158 paesi senza la necessità di richiedere un visto.

L’anno scorso erano stati gli Stati Uniti e il Regno Unito a vincere la classifica, ma i primi sono ora scivolati al quarto posto, con un passaporto che garantisce l’accesso a 155 paesi, mentre i britannici al secondo posto, a pari merito con Francia, Spagna, Svizzera e Finlandia (157 paesi).

L’Italia, dal canto suo, si attesta su un buon terzo posto, con un passaporto che dà la possibilità di visitare 156 paesi, a pari merito con Danimarca, Paesi Bassi, Belgio, Corea del Sud e Norvegia.

Ci sono poi i paesi meno fortunati per quanto riguarda i viaggi all’estero: il passaporto dell’Afghanistan, per esempio, offre la possibilità di visitare solo 24 paesi senza la necessità di richiedere un visto, e la situazione non è particolarmente più felice in Pakistan, con soli 31 paesi facilmente visitabili, o il Sud Sudan, con 36 paesi.

La mappa qui sotto mostra la distribuzione dei passaporti più e meno potenti al mondo, mentre su Passport Index è possibile visionare in dettaglio quali sono i paesi che ogni cittadino, a seconda del proprio passaporto, può visitare senza bisogno del visto.

(Credits: Telegraph Travel Maps)