Me

Indonesia, arrestati sei uomini che pianificavano un attacco su Singapore

La polizia indonesiana ha fermato sei persone accusate di avere legami con un foreign fighter che combatte per l'Isis in Siria e di progettare attacchi terroristici

Immagine di copertina

Un portavoce della polizia indonesiana ha reso noto che sei cittadini indonesiani sono stati arrestati sull’isola di Batam con l’accusa di aver pianificato un attacco su Singapore, che si trova a nord dell’isola indonesiana.

Singapore ha annunciato che incrementerà le misure di sicurezza interne a di frontiera in risposta alla presunta minaccia.

“Quello che sappiamo fino ad ora è che stavano progettando un attacco su obiettivi vitali e aree affollate, inclusi uffici della polizia”, ha dichiarato Agus Rianto ai giornalisti.

“Abbiamo anche ottenuto informazioni circa l’intenzione dei sospettati, aiutati da un terrorista dell’Isis in Siria, di colpire Singapore via Batam”, ha aggiunto Rianto.

I sei uomini erano sospettati di avere legami con Bahrun Naim, un foreign fighter indonesiano che combatte per il sedicente Stato islamico in Siria. Naim è ritenuto essere uno delle menti dietro all’attacco di gennaio avvenuto nel centro di Giacarta, a causa del quale morirono otto persone inclusi i quattro attentatori.