Me

Belgio, Fermati due uomini di sospettati di aver pianificato un attacco

I due fratelli sono stati arrestati dopo una serie di perquisizioni in alcune abitazioni, ma non ci sono collegamenti con gli attacchi del 22 marzo

Immagine di copertina

La polizia belga ha arrestato due uomini sospettati di aver pianificato un attacco in Belgio dopo alcune perquisizioni svolte nella serata di venerdì, riferisce la procura federale sabato 30 luglio 2016.

I due, il 33enne Noureddine H. e suo fratello Hamza H., appariranno di fronte al giudice oggi stesso per decidere se debbano essere tenuti in custodia oltre il termine di 24 ore.

“Secondo i risultati preliminari delle indagini, sembra che stessero pianificando un attacco da qualche parte in Belgio”, ha riferito la procura in un comunicato stampa.

Per il momento non ci sono collegamenti con gli attacchi sull’aeroporto e la metro di Bruxelles dello scorso 22 marzo, nei quali morirono 32 persone.

La polizia ha eseguito sette perquisizioni in altrettante abitazioni nella regione di Mons e un’ottava a Liegi, senza trovare né armi né esplosivi.

Bruxelles, che ospita le istituzioni europee e il quartier generale della Nato, e l’intero Belgio sono a un livello di allerta sicurezza tre su quattro, uno stato “grave” nel quale minacce sono “possibili e probabili”.