Me
Il numero di telefono della Svezia
Condividi su:

Il numero di telefono della Svezia

Il paese scandinavo ha istituito un numero di telefono al quale rispondono a caso i suoi cittadini. Noi di TPI l'abbiamo contattato

11 Apr. 2016

La Svezia è la prima nazione al mondo ad avere istituito un proprio numero di telefono. In altri termini, componendo il +46 771 793 336, si viene messi in contatto con un cittadino svedese a caso al quale si possono fare domande relative al suo paese.

A rispondere a questo numero ci sono tutti i cittadini svedesi che hanno offerto la loro disponibilità per il servizio. L’obiettivo dello Swedish Number – questo il nome ufficiale dell’utenza, promossa dall’Associazione svedese per il turismo – è quello di lasciare ai cittadini il compito e l’onore di promuovere il proprio paese, fornendo informazioni utili e rispondendo ai quesiti provenienti da tutto il mondo.

Diversamente da un normale call center, però, le risposte dei volontari non sono prestabilite. Ciascun cittadino che ha aderito al progetto può rispondere quello che preferisce.

L’idea è proprio quella di far sì che ci si possa informare liberamente sulla Svezia, non sfogliando un depliant pubblicitario di un’agenzia turistica, ma chiedendo a un comune cittadino come se lo si stesse chiedendo a un amico.

Dalla redazione di TPI abbiamo provato a contattare questo numero. La prima cosa che si sente è una voce registrata che, in lingua inglese, dice che stiamo chiamando il numero della Svezia e che la chiamata può essere registrata.

Il primo tentativo, in realtà, non va a buon fine. Dopo qualche squillo qualcuno risponde, ma lo sentiamo solo soffiare sul telefono, anche dopo che gli abbiamo detto che siamo italiani e stiamo provando il nuovo numero della Svezia.

Al secondo tentativo, invece, ci risponde Dan, un cittadino svedese che vive sulla costa meridionale del paese, non lontano da Malmo.

Ci dice di aver offerto la sua disponibilità a partecipare perché il progetto di un numero di telefono unico per tutto il paese gli sembrava una cosa curiosa e interessante, e in questo modo può entrare in contatto con persone provenienti da altri paesi e scoprire cosa interessa loro della Svezia.

Mi ha raccontato che quando gli suona il telefono non può sapere se quella che sta ricevendo è una chiamata personale di qualche suo amico o una chiamata al numero unico della Svezia.

Il numero è attivo solo da pochi giorni, ma per Dan la nostra è la nona chiamata, la prima proveniente dall’Italia. Il paese da cui ha ricevuto più chiamate sono stati per ora gli Stati Uniti, quattro volte, ma ne ha ricevute anche dalla Russia, dall’Egitto, dal Kenya e dal Canada.

Dan ci dice che ama l’Italia, in particolar modo Roma e la Toscana. Un amore che dimostra quando mi fa lo spelling del nome del nostro giornale per essere sicuro di aver capito bene “Tuscany, Pisa, Italy?”, mi chiede.

Questo numero, oltre che un’opportunità per gli svedesi di dare informazioni agli stranieri sul proprio paese, è anche un modo per essere connessi con il resto del mondo.

Non è ancora possibile sapere per quanto il servizio rimarrà attivo e quale sarà il suo successo, né se altri paesi seguiranno l’esempio della Svezia.

Sicuramente questo esperimento mostra una cosa molto chiara. Nel momento in cui qualcuno decide di chiamare la Svezia per pianificare le vacanze o per avere informazioni sull’attualità, nel momento in cui contatta alcuni cittadini svedesi a caso non sta né chiedendo consiglio a un’agenzia turistica, né si sta informando su un quotidiano: sta chiedendo suggerimenti ad altri cittadini, praticando quindi uno scambio d’informazioni tra pari.

Una specie, insomma, di TripAdvisor o Yelp in versione telefonica, in cui le recensioni su un luogo non si leggono scritte su un sito ma si chiedono direttamente a voce.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus