Me

Terremoto nel nordovest del Pakistan

Un sisma di magnitudo 6,6 ha colpito il nordovest del paese, nei pressi del confine con l'Afghanistan

Immagine di copertina

Un terremoto di magnitudo 6,6 ha colpito il nordovest del Pakistan, vicino al confine con l’Afghanistan. Gli edifici hanno tremato a Kabul e Islamabad, le capitali dei due paesi colpiti, secondo alcune testimonianze riportate da Reuters,. Ancora non sono noti i danni.

Secondo la US Geological Survey (USGC), l’epicentro sarebbe strato nei pressi di Chitral, in Pakistan, a una profondità di oltre 200 chilometri.

Il sisma è stato sentito anche nel nord dell’India. Anche nella città di Lahore, in Pakistan, distante oltre 600 chilometri dall’epicentro, la scossa è stata sentita dagli abitanti.

Il 26 ottobre del 2015, la stessa area è stata colpita da un forte terremoto di magnitudo 7,5 che ha ucciso oltre 300 persone.

Omar Mohammadi, portavoce dell’Autorità nazionale afghana per la gestione dei disastri, ha reso noto in una conferenza stampa che sono in corso le ricerche per verificare il numero di danni causati dal sisma, ma che al momento ancora non vi sono rapporti ufficiali a riguardo.

Nella capitale indiana, Nuova Delhi, il terremoto è stato sentito e, secondo la televisione locale, la metropolitana avrebbe provvisoriamente interrotto il proprio servizio.

L’area dell’Hindukush, in cui si trova l’epicentro del terremoto, è una zona altamente sismica: nel 2005, una forte scossa in quest’area ha causato la morte di circa 80mila persone.