Me

Marine Le Pen sotto accusa per aver pubblicato l’immagine di una decapitazione dell’Isis

La leader del partito d'estrema destra francese Fronte nazionale ha pubblicato la foto del giornalista americano James Foley, decapitato dall'Isis nell'agosto del 2014

Immagine di copertina

I genitori del giornalista americano James Foley, decapitato dall’Isis ad agosto del 2014, hanno criticato aspramente la leader del partito d’estrema destra francese Fronte nazionale, Marine Le Pen, per aver pubblicato sul proprio account Twitter una foto dell’uomo tratta dal filmato con cui i combattenti del sedicente Stato islamic aveva annunciato la sua morte.

La politica francese ha cancellato il tweet giovedì 17 dicembre, sostenendo di aver diffuso la foto senza sapere l’identità dell’uomo: “L’immagine può essere trovata da tutti tramite Google. Ho saputo questa mattina che la famiglia di Foley aveva chiesto la rimozione della fotografia e l’ho tolta immediatamente”.

La Le Pen aveva pubblicato l’immagine in risposta a un giornalista che paragonava il suo partito all’Isis, accompagnando alla foto il suo commento: “QUESTO è Daesh”, utilizzando l’acronimo arabo del sedicente Stato islamico.

I pubblici ministeri del sobborgo parigino di Nanterre stanno ora investigando per stabilire se la leader del Fronte nazionale possa essere imputata per aver condiviso immagini violente.

Leggi anche: L’ultima lettera di James Foley