Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Una canzone per Sacco e Vanzetti

Il 15 aprile due uomini furono uccisi in Massachusetts. Per il fatto vennero condannati i due anarchici italiani

Immagine di copertina

Il 15 aprile del 1920 due uomini vennero uccisi a South Braintree, nello stato americano del Massachusetts.

Nonostante l’assenza di prove evidenti, per il fatto furono condannati a morte i due anarchici italiani trasferitisi negli Stati Uniti, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti. All’epoca, in America, era diffusa la paura verso anarchici e comunisti e la diffidenza verso gli immigrati, gran parte dei quali erano italiani.

Il caso scosse l’opinione pubblica sia in Italia che negli Stati Uniti e molti intellettuali, tra cui Albert Einstein, Bertrand Russel e George Bernard Shaw si mossero in favore dei due italiani.

Il 23 agosto del 1927, Sacco e Vanzetti furono uccisi sulla sedia elettrica, nel carcere di Charlestown.

Solo il 23 agosto del 1977, cinquant’anni dopo, l’allora governatore del Massachusetts, Michael Dukakis – candidato presidenziale democratico nel 1988 – riconobbe ufficialmente gli errori giudiziari commessi nel processo ai due anarchici, riabilitandone a tutti gli effetti la memoria.

Li ricordiamo con la canzone “The ballad of Nick & Bart” (Here’s to you), scritta da Ennio Morricone e cantata da Joan Baez.

La canzone