Me

Documentare il cambiamento climatico

Il fotografo David Benjamin Sherry porta avanti la sua battaglia contro il surriscaldamento globale in un modo tutto suo

Immagine di copertina

David Benjamin Sherry è un fotografo americano nato nel 1981 a Long Island, New York. A 5 anni si è trasferito a Woodstock, la città resa celebre dal festival, nella contea di Ulster nello stato di New York.

La fotografia paesaggistica lo ha appassionato sin da quando era bambino, e nel corso degli anni ha sviluppato una forte attrazione verso luoghi iconici come la Valle della Morte, in Arizona, e il parco nazionale di Yosemite, in California.

Dopo essersi trasferito a Los Angeles, per essere fisicamente più vicino ai paesaggi che intendeva fotografare, ha cominciato a interessarsi agli effetti del cambiamento climatico.

“Vivendo a Los Angeles, e facendo attenzione alla qualità dell’aria, la siccità, i terremoti e gli incendi, il cambiamento climatico è diventato una presenza tangibile nella mia vita”, ha detto Sherry.  “Ho sentito che questa era la maniera in cui dovevo produrre il mio lavoro e documentare i cambiamenti climatici… con una reazione”.

Le opere qui sotto, che fanno parte di una serie monocromatica di paesaggi, sono esposte alla Danziger Gallery e al Salon 94, entrambi a New York