Me

Haiti si solleva

Le proteste antigovernative ad Haiti degenerano in violenza. I manifestanti chiedono le dimissioni del presidente Martelly

Immagine di copertina

Le proteste antigovernative ad Haiti non si fermano. Centinaia di manifestanti si sono riversati nelle strade di Port-au-Prince per chiedere al presidente Michel Martelly di dimettersi.

La manifestazione è degenerata in violenza quando il corteo si è scontrato con i sostenitori del presidente. Secondo alcune persone coinvolte, i fedeli di Martelly avrebbero sparato sulla folla e poi ci sarebbe stata una schermaglia di qualche ora tra le due fazioni.

Gli oppositori accusano il presidente di clientelismo e di aver fallito nel tentativo di risollevare la situazione di povertà e disoccupazione del Paese.