Un’azienda di video porno pagherà chi farà uno streaming in casa propria 24 ore su 24
Condividi su:

Un’azienda di video porno pagherà chi farà uno streaming in casa propria 24 ore su 24

L'azienda CamSoda offrirà un nuovo servizio chiamato LifeStream

27 Giu. 2017  

L’azienda di video pornografici CamSoda ha lanciato un nuovo servizio chiamato LifeStream. Questa novità consiste nell’offrire video in live-streaming delle case di alcune persone, con tre webcam posizionate al loro interno per seguire la vita di chi vi abita, attività sessuali comprese.

A chi volesse installare queste telecamere in casa propria e diventare protagonista di LifeStream, CamSoda offre 200 dollari al mese e la copertura dell’abbonamento a internet, e chi viene filmato deve solo acconsentire a poter essere in streaming 24 ore su 24, senza alcun obbligo di fare sesso.

Charley Hart, modella di CamSoda, ha dichiarato che il servizio è simile al videogioco di simulazione della vita reale The Sims. Secondo lei, infatti, può crearsi una forma di empatia tra i clienti del servizio e i protagonisti dello streaming, in cui chi guarda può interagire e fare specifiche richieste a chi viene filmato, il quale potrà eventualmente accontentarle. Come detto, infatti, non esistono obblighi di fare sesso o interagire con gli utenti da parte di chi viene filmato.

La stessa Hart, ha dichiarato che essere filmati 24 ore su 24 è meno faticoso che fare sesso via cam. Infatti, durante una sessione di sexcam le modelle non possono tenere la musica o la televisione accesa, mentre per quanto riguarda LifeStream tutto ciò non è contemplato.