La modella monociglio che sfida gli stereotipi della bellezza femminile
Condividi su:

La modella monociglio che sfida gli stereotipi della bellezza femminile

La ragazza statunitense ha avviato la propria carriera da indossatrice mantenendo sopracciglia folte e ascelle incolte per dimostrare come sia necessario assecondare quanto la natura dona all'uomo

10 Lug. 2017  

Si chiama Scarlett Costello, ha 19 anni e studia arte a Broklyn, New York, negli Stati Uniti. Da quando aveva 15 anni ha cominciato a lasciare incolte le sue folte sopracciglia e le sue ascelle.

È stata la madre a incoraggiarla in questa scelta a causa della quale, però, per diverso tempo, ha subito critiche e offese.

“Oggi le persone mi supportano perché ho avuto il coraggio di sfidare i canoni di bellezza femminile imposti dalla società, ma c’è stato chi mi ha chiamata ‘orco’ o mi ha definito un’ ‘accanita femminista’ “, racconta a Vogue la ragazza.

Un post condiviso da @scarlettcostello in data:

La giovane modella non si è voluta piegare ai canoni imposti per la cura dell’estetica femminile e così ha cominciato la sua carriera puntando proprio su quello che poteva essere visto come un difetto.

Quando ha inizia a lavorare come indossatrice anche l’agenzia Ford Paris, la prima ad averla accolta nel proprio team, le ha suggerito di mantenere lo stile incolto delle sopracciglia perché questo l’avrebbe favorita nelle proposte di lavoro.

“Credo fermamente nell’idea che ognuno di noi debba assecondare quanto la natura gli ha dato. Abbracciare la bellezza naturale è una scelta che ci rendere grandi”, ha aggiunto la modella.

Costello oggi è richiesta dalle agenzia di moda proprio per il suo aspetto poco convenzionale e per aver sovvertito gli standard di bellezza. Il suo monociglio segue lo stile della famosa artista Frida Khalo, la pittrice messicana che ha ispirato il suo look disinvolto.

Un post condiviso da @scarlettcostello in data: