Il manager di Google e il Professore Universitario che hanno creato il mercato finanziario basato sulle performance dei calciatori

Di Redazione TPI
Pubblicato il 2 Lug. 2020 alle 09:10 Aggiornato il 3 Lug. 2020 alle 11:19
3
Immagine di copertina

Wall Street Football: mercato finanziario sulle performance dei calciatori

Quanti passaggi farà Cristiano Ronaldo? Quanti gol Dzeko? Dei ragazzi italiani, “costretti” a lavorare lontano dal loro Paese, si sono inventati un algoritmo che prevede le prestazioni che i singoli calciatori avranno in campo la domenica in campionato o il mercoledì in Champions League. Processando migliaia di dati le tecnologie di Wall Street Football (questo il nome dato alla loro società), basate sia su modelli statistici tradizionali sia sull’uso di Machine Learning, sono in grado di dare le risposte desiderate con un errore medio prossimo allo zero.

Il team di Wall Street Football, che ha attirato l’attenzione di investitori come Wylab (incubatore di startup relative allo sport di proprietà di Gozzi, presidente della Virtus Entella), è composto principalmente da membri o ex membri delle migliori Tech americane, le big della Silicon Valley. Si sono conosciuti a Dublino, quartier generale delle società per le quali lavoravano, società peraltro competitor tra di loro come Google, Amazon, Yahoo ed Indeed. Si tratta di Filippo Celleno (Data Scientist), Giovanni Bertoli (CEO e Co.founder) e Marco Campanelli (CTO). I tre non condividono solo carriere brillanti nelle tech, ma anche una passione per il calcio, in particolare il tifo per la Roma.

“Io e Marco ci siamo conosciuti al Roma Club Dublino, mentre Filippo l’ho conosciuto in aereo: vedevo la partita della Roma in streaming sul telefono prima del decollo e lui mi ha chiesto di mettere il telefono più verso di lui di modo che potesse vedere anche lui”, le parole di Giovanni, il fondatore e CEO di Wall Street Football. Poi c’è Michele Di Marcantonio, Co-Founder, con phd in Scienze Attuariali uno dei pochi italiani a diventare professore associato già a 30 anni. E poi Amod, Diego, Yev, sviluppatori che provengono da ogni angolo del mondo, per un team che crede molto nella diversità di background.

Wall Street Football ha creato diversi tipi di prodotti innovativi: alcuni di natura prettamente finanziaria, come i derivati of CfD aventi come sottostante la performance dei calciatori. Secondo la loro visione dei fondatori, in borsa non si investirà solo sulle azioni societarie o sulle valute, ma anche sui calciatori. Poi ci sono i prodotti legati al fantacalcio e alle scommesse sportive: WSF ha inventato le scommesse sul fantavoto, che uniscono il concetto di scommessa sportiva classica a quello di fantacalcio.

Infine, i servizi di Data Analytics per le squadre di calcio professionistiche e i procuratori di calcio. “I nostri competitor vendono alle squadre di calcio migliaia di dati grezzi, che letti così non hanno alcun significato. Noi quegli stessi dati e molti altri, li analizziamo li selezioniamo e li aggreghiamo in modo da ottenere degli indici più semplici, più comprensibili e più significativi a servizio di chi conduce una campagna acquisti o deve scegliere chi schierare in campo”.

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.