Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Lo YouTuber più ricco del mondo? Ha 8 anni, recensisce giocattoli e nel 2019 ha guadagnato 26 milioni di dollari

Immagine di copertina

Lo YouTuber più ricco del mondo? Ha 8 anni, recensisce giocattoli e nel 2019 ha guadagnato 26 milioni di dollari

Per arricchirsi sul web bisogna per forza essere una fashion blogger? O avere la maggiore età? In effetti sembra proprio di no. Ryan Kaji nel 2019 ha guadagnato ben 26 milioni di dollari ed è un bambino di soli otto anni. “Professione”? Youtuber. E sì, è il videoblogger più ricco del mondo.

Il suo “business” sono le recensioni dei giocattoli che Ryan fa in video quotidiani che, giorno dopo giorno, hanno fatto guadagnare davvero una fortuna al piccolo titolare del canale YouTube “Ryan’s World”. A guardare i suoi video – o meglio a “seguirlo”, come si dice in questi casi – sono 22,9 milioni di abbonati, i quali costituiscono la fan base del bambino, mentre ogni giorno altre migliaia di persone guardano i suoi video-commenti anche senza l’abbonamento.

A stilare la classifica dei guadagni degli YouTuber è Forbes, che ha dunque posizionato il piccolo Ryan Kaji sul gradino più alto del podio per quanto riguarda i guadagni generati tramite questi video condivisi sulla celeberrima piattaforma web. Tale classifica è stilata sulla base dei guadagni lordi di sponsor, pubblicità sui video, vendite di prodotti e tour promozionali. Ryan, peraltro, quest’anno chiude il suo “bilancio” in positivo, visto che rispetto allo scorso anno ha guadagnato anche quattro milioni in più.

Ad ogni modo le cose stanno per cambiare in questo piccolo grande universo per internauti: YouTube, infatti, ha annunciato che, a partire dal prossimo anno, ci sarà uno stop sulle campagne pubblicitarie personalizzate su contenuti i cui protagonisti sono dei bambini. Google ha d’altronde dovuto pagare 170 milioni di dollari per chiudere una causa contro YouTube, visto che la piattaforma, controllata dal grande G,  aveva chiuso un accordo con la Federal Trade Commission (Ftc) statunitense dopo essere stata accusata di aver riempito di pubblicità quei video guardati dai più piccoli.

Leggi anche:

Le star di Youtube hanno meno di 8 anni e guadagnano quasi 30 milioni di dollari all’anno: la classifica di Forbes

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / WhatsApp, da oggi nuove regole per la privacy: ecco cosa accade se non si aggiorna l’app
Tecnologia / WhatsApp, nuove condizioni dal 15 maggio: cosa fare per continuare a usarlo
Tecnologia / Easy Mobility e la partnership con Too Good To Go: le nuove iniziative di Edenred Italia
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / WhatsApp, da oggi nuove regole per la privacy: ecco cosa accade se non si aggiorna l’app
Tecnologia / WhatsApp, nuove condizioni dal 15 maggio: cosa fare per continuare a usarlo
Tecnologia / Easy Mobility e la partnership con Too Good To Go: le nuove iniziative di Edenred Italia
Tecnologia / Nuove accuse a Facebook: “Approva pubblicità di gioco d’azzardo, alcolici e diete estreme ai minorenni”
Tecnologia / L’ultimo aggiornamento iOS 14.5 di Apple ci obbliga a decidere se continuare a farci “tracciare” dalle app o meno
Tecnologia / In Argentina un 30enne è diventato proprietario del dominio di Google pagando meno di 3 euro
Costume / Note audio troppo lunghe: la soluzione (geniale) di WhatsApp per i messaggi vocali
Costume / WhatsApp Pink, la versione rosa dell’app è una truffa
Tecnologia / Hacker rubano progetti di nuovi prodotti alla Apple e chiedono il riscatto: “Dateci 50 milioni di dollari”
Tecnologia / “Vivere con l’Intelligenza Artificiale”, un nuovo libro su costi e opportunità della rivoluzione tecnologica