Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Le star di Youtube hanno meno di 8 anni e guadagnano quasi 30 milioni di dollari all’anno: la classifica di Forbes

Immagine di copertina

Il più ricco guadagna quasi 30 milioni di dollari, presenta uno show televisivo e possiede una linea di abbigliamento. Ha 8 anni

La classifica degli youtuber più pagati al mondo

Forbes ha pubblicato la classifica degli youtuber più pagati al mondo, e il dato più incredibile è che le star della piattaforma video sono i bambini: piccolissimi, milionari, proprietari di business redditizi che vantano miliardi di follower sui propri canali.

The Highest-Paid YouTube Stars of 2019: The Kids Are Killing It” (Le star di YouTube più pagate del 2019: vincono i bambini), è il titolo della classifica.

Al primo posto del podio, infatti, c’è il giovanissimo Ryan Kaji, che vince per il secondo anno consecutivo. Otto anni, originario del Texas, è proprietario del suo canale Ryan’s World, grazie al quale ha incassato, tra il 1 giugno 2018 e il 1 giugno 2019, 26 milioni di dollari, quattro in più dell’anno precedente.

Kaji ha una linea con oltre 100 giocattoli, articoli di abbigliamento, uno show sull’emittente televisiva Nickelodeon e un accordo con Hulu, una piattaforma video per la distribuzione di contenuti d’intrattenimento.

Al secondo posto della classifica della rivista statunitense c’è un gruppo di acrobati, i Dude Perfect, che hanno guadagnato 20 milioni di dollari in un anno cercando di battere i record dei Guinness sul proprio canale. Anche loro hanno un contratto con Nickelodeon.

Scendendo nella classifica un’altra giovanissima, Nastya, che vanta un guadagno annuale di 18 milioni, sette canali, 107 milioni di abbonati e 42 miliardi di visualizzazione. Ha 5 anni.

Fuori dal podio Rhett and Link, due webstar che sul proprio canale ospitano il Good Mythical Morning, uno degli show più popolari di Youtube, e Jeffree Star, un’esperta di make up che ha iniziato con i tutorial su MySpace e ora ha una linea di cosmetici che le fa guadagnare circa 17 milioni di dollari all’anno.

Al quinto, sesto e settimo posto, i gamer Preston Arsemet, PewDiePiew e Mark Fischbach, seguiti dal giocatore inglese di Fortnite Daniel Middleton e Evan Fong, che si piazza al decimo posto con un guadagno di oltre 10 milioni di dollari all’anno.

Sommando le rendite annuali delle dieci star di Youtube si ottiene un altro dato interessante, e cioè che questi hanno totalizzato insieme un guadagno totale di 162 milioni di dollari in un anno.

Insomma, se siete in cerca di un’occupazione redditizia, Youtube potrebbe essere un’idea.

Leggi anche:
Youtuber di 6 anni compra un edificio da milioni di euro (grazie ai suoi video)
Ti potrebbe interessare
Costume / Le diverse generazioni e il digitale: come si comportano?
Tecnologia / Su Twitter arriva “Fuorviante”: l’etichetta contro le fake news sul Covid
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Ti potrebbe interessare
Costume / Le diverse generazioni e il digitale: come si comportano?
Tecnologia / Su Twitter arriva “Fuorviante”: l’etichetta contro le fake news sul Covid
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Tecnologia / “Ecco i loro trucchi per comprarsi tutto”: come funziona la lobby di Big Tech
Tecnologia / Tre contenuti fondamentali in un progetto e-learning
Tecnologia / Cybersecurity, le 6 regole degli esperti anti-ransomware per il 2022
Tecnologia / Cloud, l’Ue lancia la controffensiva alle Big Tech Usa ma l’Italia non ha una strategia chiara
Tecnologia / Una sonda della Nasa ha toccato il sole per la prima volta
Tecnologia / Dal Riconoscimento facciale alla sorveglianza di massa: ecco come siamo spiati dall’algoritmo