Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Olimpiadi, Malagò: “Folle e aberrante non riconoscere lo ius soli sportivo”

Immagine di copertina

Olimpiadi, Malagò dopo la vittoria di Jacobs: “Folle non riconoscere Ius soli sportivo”

“Non riconoscere lo ius soli sportivo è folle”: lo dichiara il presidente del Coni, Giovanni Malagò, poche ore dopo la vittoria di Marcell Jacobs alle Olimpiadi di Tokyo nella finale dei 100 metri maschile.

Mentre commentava il “giorno più bello dell’Italia sportiva”, celebrando anche il trionfo di Gianmarco Tamberi nel salto in alto, Malagò ha dichiarato: “Sono anni che c’è una formidabile polemica attorno al tema dello ius soli. Noi non vogliamo fare politica, vogliamo occuparci solo di sport. Ma non riconoscere lo ius sportivo è aberrante. Oggi più che mai questo discorso va assolutamente concretizzato”.

Il presidente del Coni, poi, ha spiegato: “A 18 anni e un minuto chi ha determinati requisiti deve avere la cittadinanza italiana senza dover affrontare una via crucis che spesso fa scappare chi si stanca di aspettare. Dall’Olimpiade arrivi una spinta all’integrazione”.

Malagò, successivamente, ha parlato del premier Draghi, che ha invitato sia Jacobs che Tamberi a Palazzo Chigi: “La risposta migliore l’ha data Mario Draghi che un quarto d’ora dopo le gare, e mi ha fatto un piacere enorme. Mi ha chiamato commosso, orgoglioso, entusiasta. Mi ha fatto i complimenti”.

Le parole di Malagò sullo ius soli sportivo hanno scatenato la reazione del leader della Lega, Matteo Salvini, che sui social ha risposto così al presidente del Coni: “Ius Soli? Già oggi, a 18 anni, chiunque può chiedere e ottenere la cittadinanza. Squadra che vince non si cambia!”.

malagò ius soli
Ti potrebbe interessare
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Ti potrebbe interessare
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Sport / Tour de France 2022: Laporte salva l’onore della Francia
Sport / Tour de France 2022: L’Hautacam consacra Vingegaard
Sport / Ciclismo, Vingegaard mette le mani sul Tour de France
Sport / Tour de France 2022: ai canadesi piacciono i Pirenei
Sport / Italia Belgio streaming e diretta tv: dove vedere la partita degli Europei di calcio femminile
Cronaca / Controllo al calciatore del Milan Bakayoko: polizia accusata di razzismo. Il video virale
Sport / Tour de France 2022: soffrono i Vesponi, vincono i Capelloni