Me

Milan Inter streaming live e diretta tv: dove vedere il derby di Milano | Serie A

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 21 Set. 2019 alle 10:30 Aggiornato il 21 Set. 2019 alle 13:55
Immagine di copertina

Milan Inter streaming live e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A

MILAN INTER STREAMING TV – Questa sera, sabato 21 settembre 2019, alle ore 20,45 Milan ed Inter scendono in campo allo stadio Meazza (San Siro) per il derby di Milano, gara valida per la quarta giornata del campionato di Serie A 2019 2020. Partita dalla grande rivalità e molto importante anche in termini di classifica.

Dove vedere Milan Inter in tv e live streaming? Sky Sport o Dazn? Di seguito tutte le risposte nel dettaglio:

Dove vedere Milan Inter in tv e live streaming

La partita tra i nerazzurri e i rossoneri sarà visibile in esclusiva sulla piattaforma streaming Dazn, visibile tramite Sky Q e Premium (IL SITO DI DAZN). Ma non solo: la partita sarà trasmessa anche sul canale 209 di Sky. Per vederla però bisogna aver attivato il servizio: gratis per molti clienti Sky, a pagamento per altri (qui le info su come attivare il servizio).

Il calcio d’inizio di Milan Inter è previsto per sabato 21 settembre 2019 alle ore 20,45. Milan Inter sarà raccontata anche via radio. Su quali frequenze? Rai Radio 1.

Ma come funziona la piattaforma Dazn? Tutte le risposte. Ci sono poi tanti altri siti che trasmetteranno la partita tra Milan e Inter in streaming: ecco tutti i siti (legali) dove vedere le partite di calcio in streaming.

Esistono vari modi per vedere le partite di calcio di ogni competizione in diretta streaming sul proprio dispositivo elettronico, sia esso un PC, uno smartphone o un tablet. In questo articolo abbiamo spiegato quali sono i migliori siti per vedere le partite di calcio in streaming in ottima qualità e in modo totalmente legale.

Milan Inter streaming live: le probabili formazioni

Chi gioca stasera allo stadio Meazza? Quali saranno gli undici scelti dai due allenatori (Giampaolo e Conte) per la sfida del campionato di Serie A 2019 2020? Ecco le probabili formazioni delle due squadre a poche ore dal derby:

Milan (4-3-2-1): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Calhanoglu; Suso, Paquetà; Piatek.

All. Giampaolo

Indisponibili: Caldara

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Squalificati: Calabria

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Vecino, Brozovic, Sensi, Asamoah; Martinez, Lukaku.

All. Conte

Indisponibili:

Squalificati:

Milan Inter streaming tv: le parole di Marco Giampaolo in conferenza stampa

L’allenatore del Milan Marco Giampaolo ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida contro l’Inter: “Ho lavorato tanto, ma lo faccio sempre. Serenamente ho affrontato questa settimana come faccio sempre. È una partita che pesa e non rappresenta il crocevia della stagione. Siamo alla quarta partita del campionato”.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

“Donnarumma? Sono tanti gli uomini spogliatoio, quelli che sono arrivati negli anni passati sono tutti leader. Donnarumma è tra questi. L’Inter gioca in modo definito e tenta di fare sempre la partita, non mi aspetto stravolgimenti tattici. Una volta in Italia giocavano tutti con il 4-4-2, oggi ti trovi di tutto. Ci sono spazi dove prima non c’erano. Le partite cambiano sempre. L’idea di farla rimane, per l’Inter, per il Milan e per le altre”.

“Rebic? Ha volontà, è un ragazzo che è venuto con entusiasmo. Praticamente si è allenato con noi questa settimana, ma ha l’entusiasmo giusto”.

“Ho visto una squadra serena, senza nervosismi. Le partite vanno giocate con gioia, ma sempre in maniera responsabile. Da bambini ci divertivamo quando ci passavamo la palla, correre dietro agli altri è una sofferenza. Lo spirito deve essere quello. Il calcio è bello se mi diverto e acquisisco autostima”.

Milan Inter diretta live: le parole di Antonio Conte in conferenza stampa

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa in vista del derby contro il Milan: “Liti e talpe? Non si vince solo in campo, cambiamo cattive abitudini. Sanchez? Sta lavorando bene, secondo me sta facendo degli step importanti per avvicinarsi a essere considerato per l’undici iniziale. Può aggiungere esperienza per il campionato e per la Champions, ci può dare anche un pizzico di cattiveria agonistica. Lo aspettiamo, ci stiamo lavorando e sono contento che inizio a vedere le risposte che stavo cercando”.

“Lukaku? Ha avuto un problema nel riscaldamento con l’Udinese, una contrattura alla schiena. È passata, quindi sta bene. Che l’Inter sia già definita non penso, abbiamo tanti calciatori che non hanno mai giocato in Champions League. Abbiamo un’idea, stiamo lavorando su quella cercando di coinvolgere tutti i calciatori. C’è tanta strada da fare, non si possono fare paragoni. La Juventus non partecipava alle coppe Europee, era una sfortuna ma anche una fortuna perché avevo a disposizione i calciatori tutta la settimana. Più tempo hai per lavorare, più riesci a incidere. Questo è un altro percorso, c’è da lavorare tanto e sta ai calciatori determinare il loro futuro per passare da buoni giocatori a giocatori top”.

Milan Inter streaming