Milan Fiorentina streaming live, diretta tv e probabili formazioni | Serie A

Dove vedere la partita della Serie A e le probabili formazioni

Di Marco Nepi
Pubblicato il 29 Set. 2019 alle 11:35 Aggiornato il 29 Set. 2019 alle 11:47
0
Immagine di copertina

Milan Fiorentina streaming live, diretta tv e probabili formazioni | Serie A

MILAN FIORENTINA STREAMING TV – Questa sera, domenica 29 settembre 2019, alle ore 20,45 Milan e Fiorentina scendono in campo allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro, partita valida per la sesta giornata della Serie A 2019-2020.

Dove vedere Milan Fiorentina in tv e live streaming? Sky Sport o Dazn? Di seguito tutte le risposte su come e dove vedere la partita nel dettaglio:

Milan Fiorentina: dove vederla in tv

La partita di Serie A tra Milan e Fiorentina sarà visibile in diretta tv esclusiva via satellite (a pagamento) sui canali Sky Sport (Sky Sport Serie A: satellite, digitale terrestre e fibra; e Sky Sport 251, 252, 253 e così via: satellite e fibra). In 4K HDR per i clienti Sky Q.

Previsto, come al solito, ampio pre e post partita con interviste ai protagonisti e commenti in studio.

Il calcio d’inizio di Milan Fiorentina è fissato alle ore 20,45 di oggi, domenica 29 settembre 2019.

Milan Fiorentina: dove vedere la partita in live streaming

In live streaming la partita tra Milan e Fiorentina sarà visibile per gli abbonati Sky su Sky Go, piattaforma che consente di vedere i programmi della tv satellitare su pc e dispositivi mobili dovunque voi siate (anche in qualche paese estero) in tempo reale.

TUTTI I SITI (LEGALI) DOVE VEDERE LE PARTITE DI CALCIO IN LIVE STREAMING

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono i migliori siti per vedere le partite di calcio in streaming in ottima qualità e in modo totalmente legale. Anche perché, lo ricordiamo, la pirateria è un reato.

milan fiorentina streaming

Milan Fiorentina streaming: le probabili formazioni

Chi gioca oggi? Quali sono le formazioni di Milan e Fiorentina per la sfida di oggi? Di seguito le probabili scelte dei due allenatori per la sfida della Serie A 2019 2020 in programma oggi:

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romangoli, Theo Hernandez; Kessié, Bennacer, Calhanoglu; Suso; Leao, Piatek.

All. Giampaolo

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Castrovilli, Badelj, Pulgar, Chiesa; Ribery, Boateng.

All. Montella

LE PARTITE DELLA 6 GIORNATA DELLA SERIE A

Milan Fiorentina streaming: le parole di Giampaolo

Dopo le due sconfitte consecutive contro Inter e Torino, l’allenatore del Milan – Marco Giampaolo – ha parlato in conferenza in vista della partita contro la Fiorentina, già un bivio per lui. Ecco le sue parole:

“Le parole di Donnarumma sulla vicinanza della squadra a me? Sicuramente mi hanno fatto piacere ma parto dal presupposto che ai calciatori non puoi mai mentire perché l’allenatore trasmette non solo con le parole ma anche con i sentimenti. Evidentemente lui ha un recepito di un certo tipo e se si espone e dichiara alcune cose è perché le sente e ci crede”.

Sulla sconfitta con il Torino: “Abbiamo avuto il torto di non chiudere la partita e ammazzarla. Era quella la strada per portare a casa la vittoria. C’è stato un momento in cui abbiamo perso le coordinate e non siamo riusciti a fare un buon filtro per mettere la linea difensiva nella maniera giusta di lavorare complici alcuni dettagli che hanno spostato la partita in altra direzione. Per buona parte della gara mi sono divertito e intendo dire che la squadra giocava e trovava certezze nel giocare. La gestione di alcuni momenti non è stata ottimale per alcuni dettagli. Poi il giudizio risente del risultato finale come sempre”.

Sui pochi gol segnati: “Prima della partita di Torino questo aveva la sua giustificazione perché le occasioni per tirare in porta non le avevamo create e non eravamo stati bravi. A Torino ne abbiamo avute diverse, con buona supremazia territoriale giocando palloni in area avversaria. Non si può ricavare la stessa sensazione da tutte e cinque le partite perché a Torino siamo stati imprecisi. Non c’è un problema attaccanti per me”.

Sul modulo: “Si prende una strada e si porta quella. Non mi piace cambiare, si perdono i riferimenti e si gioca più individualmente che collettivamente. Proseguire in una direzione. 4-3-3 o 4-3-1-2 sposta poco sono le caratteristiche dei giocatori che determinano poi un certo modo di recitare dentro la partita. Non vince il modulo, la Juventus di Allegri ha vinto sette scudetti giocando con vari moduli e sistemi di gioco e ha vinto. Non vince il modulo”.

Milan Fiorentina streaming: le parole di Montella

Anche Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina ed ex mister anche del Milan, ha parlato in conferenza stampa:

“Penso che i rossoneri stiano portando avanti un bel lavoro. Non mi fido di loro perché hanno calciatori importanti e sono una squadra forte. Hanno bisogno di tempo perché hanno cambiato tanto”.

Sul suo passato in rossonero: “Al Milan penso di aver fatto buone cose, abbiamo vinto un trofeo, tra l’altro. Non c’è nessuna voglia di rivalsa, da parte mia”. Sui singoli del Milan: “Bonaventura? Credo che in questo modulo possa giocare come trequartista o come interno. E’ un giocatore importante che può anche ritornare in Nazionale. Suso? E’ molto forte e dovremo fare attenzione. San Siro è uno stadio che suscita emozioni. Per chi inizia a giocarci è un sogno, faccio fatica a immaginare uno stadio più bello, ma, se riusciranno a costruirlo, meglio”.

“Siamo in netta crescita, soprattutto come gioco. Quando cambi metodologia di lavoro, ci vuole tempo, un po’ come quando sostituisci tanti giocatori. Sarà un test davvero impegnativo e stimolante. Chiesa e Castrovilli? Chiesa è stato fantastico nelle ultime gare. Castrovilli può migliorare ancora, tira ancora poco in porta. In cosa può migliorare la Fiorentina? Dobbiamo migliorare la gestione dei momenti della partita. Sorpreso da Ribery? No, l’orgoglio del campione, di certo, non lo tradisce. A Milano senza punta? Vorrei sorprendere Giampaolo, ho dei bei ricordi a Milano con la Fiorentina. Abbiamo altre soluzioni e arriveremo a giocare con il nove. Se Chiesa sia una punta? No, lo abbiamo avvicinato alla porta, ma non è la punta a cui pensiamo noi “.

DOVE VEDERE TUTTE LE PARTITE DELLA 6A GIORNATA DELLA SERIE A

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.