Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Jacobs accolto da star a Fiumicino dopo le vittorie di Tokyo: “Più emozionante del podio”

Immagine di copertina
L'arrivo di Marcell Jacobs, atleta Fiamme Oro della Polizia di Stato, all'aeroporto di Fiumicino, 09 agosto 2021. Credit: Ansa/ Ufficio stampa Polizia di Stato

Jacobs accolto da star a Fiumicino dopo le vittorie di Tokyo: “Più emozionante del podio”

“Anche sul podio è stato emozionante ma tornare qui e rivedere tutti lo è anche di più”. Così Marcell Jacobs ha reagito all’accoglienza da star che gli è stata riservata all’ arrivo all’aeroporto di Fiumicino, dopo la fine delle Olimpiadi che lo hanno visto protagonista. L’uomo più veloce del mondo, fresco vincitore di due clamorosi ori nei 100 metri e nella staffetta 4×100 alle Olimpiadi terminate ufficialmente ieri a Tokyo, è stato accolto dalla compagna, i figli e gli amici e da diversi appassionati che gli hanno rivolto applausi e cori. “Non mi aspettavo venissero tutti, bellissimo”, ha detto Jacobs, accolto anche dai colleghi della polizia.

Il 26enne ha anche risposto alle accuse di doping lanciate da parte della stampa statunitense dopo le prestazioni inattese alle Olimpiadi. Jacobs ha detto che sono dovute a giornalisti che “non capiscono questo sport, non mi toccano”.

Assieme a Jacobs, sono rientrati da Tokyo sul volo Alitalia AZ793 anche il presidente del Coni Giovanni Malagò e le atlete della ginnastica ritmica Martina Centofanti, Agnese Duranti, Alessia Maurelli, Daniela Mogurean e Martina Santandrea, vincitrici della medaglia di bronzo nel concorso a squadre. Prima di decollare per Roma, Jacobs ha anche accolto la sfida lanciata dal comandante Dario Landi di correre i 100 metri contro un aereo di linea.

“Devo ancora realizzare queste medaglie, penso che lo farò nei prossimi giorni”, ha detto Jacobs all’arrivo, affermando che “in aereo ho provato a capire cosa stesse accadendo”.

Ti potrebbe interessare
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Ti potrebbe interessare
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Sport / Tour de France 2022: Laporte salva l’onore della Francia
Sport / Tour de France 2022: L’Hautacam consacra Vingegaard
Sport / Ciclismo, Vingegaard mette le mani sul Tour de France
Sport / Tour de France 2022: ai canadesi piacciono i Pirenei
Sport / Italia Belgio streaming e diretta tv: dove vedere la partita degli Europei di calcio femminile
Cronaca / Controllo al calciatore del Milan Bakayoko: polizia accusata di razzismo. Il video virale
Sport / Tour de France 2022: soffrono i Vesponi, vincono i Capelloni