Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Funerali Maradona in diretta LIVE: l’ultimo saluto al campione argentino. Carro funebre raggiunge il cimitero di Buenos Aires

Funerali Maradona in diretta LIVE: l’ultimo saluto al campione argentino

FUNERALI MARADONA DIRETTA LIVE – Oggi, giovedì 26 novembre 2020, il mondo rende omaggio a Diego Armando Maradona: alle ore 20 italiane si chiuderà la veglia funebre nel Palazzo Presidenziale (“Casa Rosada”), dopodiché si terranno i funerali in forma privata e la sepoltura. Noi di TPI seguiremo la giornata e i funerali con una diretta testuale. Di seguito tutti gli aggiornamenti.

maradona funerali

DIRETTA LIVE

Ore 23 – Il carro funebre ha raggiunto il cimitero – Il feretro di Diego Armando Maradona è giunto al cimitero Jardin de Bella Vista, nei dintorni di Buenos Aires, dove il campione riposerà vicino ai suoi genitori. La bara sarà sepolta alla presenza dei soli familiari, in una cerimonia privata.

Ore 22 – Partito corteo funebre a Buenos Aires – Un carro funebre scortato dalle forze dell’ordine sta trasportando il feretro di Diego Armando Maradona al cimitero Jardin de Bella Vista, nei dintorni di Buenos Aires, dove il campione riposerà vicino ai suoi genitori. Uscito dalla Plaza de Mayo, dove era stata disposta la camera ardente all’interno della Casa Rosada, il corteo ha attraversato a gran velocità la Avenida 9 de Julio, dove decine di migliaia di persone attendevano di dare l’ultimo saluto alla salma, per poi dirigersi sull’autostrada 25 de Mayo. La bara, avvolta nella bandiera argentina, sarà quindi inumata alla presenza dei familiari, in una cerimonia privata

Il video degli scontri tra polizia e tifosi durante la veglia funebre per Maradona prima che la camera ardente fosse chiusa. 

Ore 21,30 – Chiusa la camera ardente – A Buenos Aires è stata chiusa la camera ardente di Diego Armando Maradona nella Casa Rosada, sede del governo argentino, a Plaza de Mayo. La bara, spostata in un’altra sala, è stata aperta per consentire all’ex moglie Claudia Villafane e alle figlie del campione di dare un ultimo saluto alla salma. Inizierà a breve la traslazione del feretro, che sarà sepolto nel cimitero di Bella Vista. Il corteo funebre passerà per la Avenida de 9 Julio, dove sono ancora assiepate decine di migliaia di persone, in modo da consentire anche a chi non è riuscito a entrare nella camera ardente di rendere omaggio alla salma.

Ore 20,30 –  Napoli in campo con una maglia speciale – In occasione della sfida di Europa League contro il Rijeka, gli azzurri sono scesi in campo con una maglia speciale con il numero 10 di Diego Maradona, bandiera del club, in onore del campione.

Ore 20 –  Spostato il feretro – A causa dei disordini, avvenuti sia fuori che dentro la Casa Rosada, il feretro di Maradona è stato spostato dal palazzo presidenziale di Buenos Aires. Verrà messo nel cimitero Jardín Bella Vista. La Casa Rosada è stata chiusa. Il feretro di Diego è stato spostato dalla camera ardente mentre proseguono nel centro di Buenos Aires gli scontri tra la polizia e i tifosi accorsi a rendere omaggio alla salma, posta all’interno della Casa Rosada, sede del governo, nella Plaza de Mayo. Lo riferiscono fonti ben informate all’agenzia France Presse. L’estensione di tre ore del tempo per visitare la camera ardente, che inizialmente avrebbe dovuto chiudere alle 16 locali (le 20 italiane), non è servita a placare i più facinorosi tra le decine di migliaia di persone in fila nella Avenida 9 de Julio per dare l’ultimo saluto al campione. Numerose persone si sono riversate nella piazza, violando i cordoni di sicurezza per cercare di entrare nell’edificio. Le forze di polizia stanno respingendo con lacrimogeni e pallottole di gomma i tifosi che stanno assediando la sede del governo, lanciando pietre e bottiglie. L’intervento del presidente Alberto Fernandez, che si è affacciato dalla Casa Rosada per chiedere la fine dei disordini, non è servito a placare gli animi.

Ore 19,30 – Maglia del Napoli sulla bara – Una maglietta del Napoli con il numero 10 è stata depositata poco fa sul feretro di Diego Maradona esposto nella Casa Rosada. La maglietta, consegnata dall’ambasciata d’Italia a Buenos Aires, è stata collocata sulla bara, vicino a quelle della nazionale argentina, del Boca e dell’Argentinos Juniors, da una delle figlie di Maradona.

Ore 19 – Prolungata la durata della camera ardente – Dopo gli scontri è arrivata la decisione da parte della famiglia di Maradona di prolungare l’orario di apertura della veglia alla Casa Rosada: non chiuderà più alle 16 argentine ma alle 19.

Ore 18,30 – Scontri tra tifosi e polizia – A Buenos Aires ci sono stati scontri fra polizia e tifosi dopo che è stata chiusa la fila per rendere omaggio alla salma di Diego Armando Maradona nella camera ardente allestita alla Casa Rosada, sede del governo argentino. Lo riferisce la televisione argentina TN. Le forze dell’ordine hanno bloccato l’accesso alla Plaza de Mayo, dove si trova l’edificio, dopo che la famiglia di Maradona ha respinto la richiesta di lasciare aperta la camera ardente oltre le 16 ora locale (le 20 in Italia), per consentire a più persone di tributare il campione. Migliaia di persone hanno però continuato ad affluire nella vicina Avenida 9 de Julio, ignorando gli inviti della polizia ad allontanarsi. Alcune persone hanno cercato di sfondare il cordone della polizia e gli agenti stanno cercando di respingerle con la forza. Nelle immagini trasmesse da TN, si vedono alcuni individui aggirare le transenne ed entrare nella piazza.

Alcuni tifosi sono rimasti feriti e altri sono stati arrestati negli scontri con la polizia nel centro di Buenos Aires, dove gli agenti hanno respinto alcune persone giunte troppo tardi per entrare nella Casa Rosada a rendere omaggio alla salma di Diego Armando Maradona. Secondo la televisione argentina TN, da alcuni gruppi isolati sono stati lanciati sassi, bottiglie e fumogeni all’indirizzo delle forze dell’ordine, che hanno risposto con lacrimogeni, idranti e proiettili di gomma. Altri tifosi sono riusciti ad aggirare il cordone e hanno sfondato le transenne. Non è noto il numero dei feriti nelle colluttazioni, né il numero delle persone tratte in arresto. Il governo aveva domandato alla famiglia di Maradona di posticipare la chiusura della camera ardente, prevista per le 16 locali (le 20 italiane), per prevenire disordini. I congiunti del campione hanno però respinto la richiesta.

Ore 18,20 – Billardo non sa della morte di Maradona – La famiglia dell’ex c.t. dell’Argentina, campione del Mondo nel 1986, ha staccato la tv per non far sapere a Carlos della morte di Diego. Bilardo sta combattendo da anni con una malattia neurodegenerativa.

Ore 17,40 – Foto di Maradona sul letto di morte: caccia all’autore – “Data la viralizzazione di un’immagine di Diego sul letto di morte, mi occuperò personalmente di trovare il mascalzone che ha scattato quella fotografia. Tutti i responsabili di un simile atto di codardia la pagheranno”. Lo ha annunciato in un comunicato su Twitter l’avvocato Matias Morla, il legale di Maradona, a proposito di una presunta immagine del corpo del Pibe de Oro nella bara finita in rete. In un tweet successivo, lo stesso Morla annuncia di aver individuato il responsabile che definisce ancora “mascalzone”.

Ore 16,20 – L’arrivo del presidente dell’Argentina – Anche Alberto Fernandez, presidente dell’Argentina, è arrivato in elicottero alla Casa Rosada, dove è stata allestita la camera ardente, per omaggiare Diego.

Ore 15,30 – Oggi la sepoltura – La salma di Diego Armando Maradona sarà inumata oggi nel cimitero “Jardin de Bella Vista”, dove in passato sono stati sepolti sua madre e suo padre (Doña Tota, morta nel 2011 e don Diego, deceduto nel 2015). Lo riferisce il portavoce Sebastian Bianchi all’Afp. Creato negli anni ’80, si tratta di un cimitero privato immerso nel verde, a 35 chilometri da Buenos Aires.

Ore 14,30 – Lettera di condoglianze e rosario dal Papa – La famiglia di Diego Maradona ha ricevuto un rosario ed una lettera di condoglianze inviati da papa Francesco. Lo riferisce Radio Mitre di Buenos Aires. Già ieri il pontefice, attraverso il direttore della sala stampa vaticana, Matteo Bruni, aveva detto di essere “informato della morte di Diego Maradona” e di aver ripensato “con affetto alle occasioni di incontro di questi anni”, in cui lo “ricordato nella preghiera”.

Ore 14 – L’ex fidanzata di Maradona, Rocio Oliva: “Non so perché non mi fanno entrare” – “Non so perché mi fanno questo, sono stata la sua ultima partner, volevo solo dire addio a Diego”. Lo ha detto, in lacrime, l’ultima compagna di Diego Armando Maradona, Rocio Oliva, dopo essere stata lasciata fuori dalla Casa Rosada dove da questa notte si sta svolgendo una veglia intima per il campione argentino. Secondo quanto riferito da El Clarin Oliva ha raccontato che stava aspettando “l’autorizzazione di Claudia” Villafane, ex moglie di Maradona che è stata vista entrare nel palazzo presidenziale con le figlie Dalma e Gianinna. Oliva è stata con il calciatore per sei anni e si sono lasciati nel 2018. “Mi hanno detto di tornare alle 7 con tutti gli altri”, ha raccontato.

Ore 13 – Già svolta una cerimonia privata – La famiglia e gli amici più stretti di Diego hanno avuto accesso alla Casa Rosada già all’alba, per una cerimonia privata. Presenti tra gli altri Carlos Tevez, Martin Palermo e Guillermo Coppola, oltre che i campioni del mondo di Messico ’86.

Ore 13 – In corso la veglia funebre – Con momenti di ripetuta tensione, è in corso a Buenos Aires l’estremo omaggio nella Casa Rosada presidenziale al feretro che contiene il corpo di Diego Armando Maradona. Dopo una lunga attesa all’esterno dell’edificio sulla Plaza de Mayo i visitatori debbono superare i controlli di sicurezza per poter entrare nell’edificio e poi sfilare a qualche metro di distanza dalla bara. La gente può sostare qualche secondo, lanciare fiori, bandiere e magliette, materiale che viene subito raccolto dagli addetti alla sicurezza. La bara, di legno chiaro, è chiusa, coperta da una bandiera argentina, da una maglietta della nazionale con il numero 10 e da un’altra del Boca Juniors.

Ore 10 – Camera ardente alla Casa Rosada – Il feretro di Diego Armando Maradona è stato portato alla Casa Rosada, il palazzo presidenziale argentino a Buenos Aires, dove è stata allestita la camera ardente. Sono già centinaia le persone in coda per rendere omaggio al campione. La cerimonia per il pubblico è iniziata alle 6 e terminerà alle 16 (le 20 in Italia).

Streaming e tv

I funerali di Diego Armando Maradona saranno in forma privata ma allo stesso tempo saranno “raccontati” dalle televisioni di tutto il mondo che trasmetteranno le immagini in diretta dall’esterno della struttura in cui si terranno. In Italia sarà possibile seguirli tramite i canali all news come RaiNews24, SkyTg24 e TgCom. Non solo tv. L’ultimo saluto al grande campione argentino sarà seguito anche in video live streaming tramite le piattaforma gratuite RaiPlay.it, MediasetPlay.it e il sito di SkyTg24. Inoltre i siti di tutte le testate giornalistiche del mondo diffonderanno immagini, video e notizie sul funerale. Tra questi anche noi di TPI.

Ti potrebbe interessare
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Sport / Prima medaglia d'oro per l'Italia: Dell’Aquila trionfa nel taekwondo
Sport / Samele vince l'argento nella sciabola maschile
Ti potrebbe interessare
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Sport / Prima medaglia d'oro per l'Italia: Dell’Aquila trionfa nel taekwondo
Sport / Samele vince l'argento nella sciabola maschile
Sport / Chi è Vito Dell’Aquila, prima medaglia d’oro dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020
Sport / Chi è Luigi Samele, medaglia d’argento nella sciabola alle Olimpiadi di Tokyo 2020
Sport / Tokyo 2020, ciclismo: El Diablito sul trono d’Olimpia
Sport / Tokyo 2020: gli atleti italiani in gara alle Olimpiadi
Sport / Scherma alle Olimpiadi di Tokyo 2021: calendario fioretto, spada e sciabola
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Calcio / “Chiellinigkeit”: in Germania hanno coniato una nuova parola dedicata a Chiellini