Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Chi è Franco Bragagna, il telecronista della Rai per l’atletica a Tokyo 2020

Immagine di copertina

Chi è Franco Bragagna, il telecronista della Rai per l’atletica a Tokyo 2020

Molti telespettatori – non grandi appassionati di atletica – si sono domandati: chi è il telecronista della Rai per l’atletica alle Olimpiadi di Tokyo 2020? Si tratta di Franco Bragagna, la storica voce dell’atletica in Rai. Da più di un decennio il giornalista racconta al pubblico televisivo le gesta degli atleti italiani e internazionali. Le sue telecronache hanno sempre emozionato il pubblico, su tutte anche quella dei 100 metri con l’oro olimpico a Tokyo 2020 di Marcell Jacobs nei 100 metri: “Marcello, che hai combinato!?”, ha gridato il giornalista raggiante. Per non parlare delle sue esultanze per gli atleti azzurri della marcia e tanti altri.

Ma chi è Franco Bragagna? Come detto, è un giornalista Rai. E’ sposato con Gabriella Titton. Dal matrimonio sono nati quattro figli: Davide, Andrea, Carlotta e Camilla. In una vecchia intervista ha sottolineato come abbia conosciuto la sua attuale moglie: “In un villaggio turistico costiero, a Jesolo, nell’84. Suo padre Mario, aveva lì un negozio di genere alimentari con soci, io per 4 mesi feci l’animatore turistico, appena terminata la naja. Dovevo andare in Sardegna, con la Tirrenia, per fare colloqui da giornalista, ma era il tempo in cui i traghetti facevano continuamente sciopero e allora rimasi in Veneto. Avevo fatto l’Isef, a 25 anni potevo insegnare educazione fisica, ma intanto nel villaggio avevo la possibilità di valorizzare il mio tedesco”.

La polemica

Franco Bragagna, nell’estate del 2012, quando Sky si aggiudicò i diritti per trasmettere le Olimpiadi di Londra, fu protagonista di una polemica contro il collega del calcio Fabio Caressa. “Quello che discuto è il caressismo: non puoi chiamare Fabio Caressa a commentare le gare di nuoto – le sue parole in una vecchia intervista a TvBlog – solo perché è famoso, è un insulto all’olimpismo. Per raccontare le competizioni olimpiche c’è bisogno di gente che conosca la materia, non sono ammesse improvvisazioni. Cos’è il caressismo? Non è giornalismo. E’ raccontare una partita in maniera folkloristica, usare la stessa enfasi per il gol che fa vincere l’Italia ai Mondiali e per il gol del sette a uno dell’Inter contro l’ultima squadra di serie A. Quando guardo una partita, a me la voce di un piazzista non interessa”. Parole alle quali Caressa non ha mai replicato.

Ti potrebbe interessare
Sport / Dazn non funziona: ecco cosa sta succedendo e come richiedere il rimborso
Sport / Salernitana Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Lecce Inter streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Ti potrebbe interessare
Sport / Dazn non funziona: ecco cosa sta succedendo e come richiedere il rimborso
Sport / Salernitana Roma streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Lecce Inter streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Milan Udinese streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Anche a Spalletti dispiace per Francesco e Ilary: “Non me l’aspettavo”
Sport / Tour de France 2022: non c’è più marcio in Danimarca
Sport / Tour de France 2022: l’apoteosi dei vesponi
Sport / Tour de France 2022: Laporte salva l’onore della Francia
Sport / Tour de France 2022: L’Hautacam consacra Vingegaard
Sport / Ciclismo, Vingegaard mette le mani sul Tour de France