Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

La gaffe di Criscitiello in diretta tv: “Calcio femminile? Parliamo di calcio dai…”

Immagine di copertina

Il giornalista di Sportitalia Michele Criscitiello è finito al centro della bufera per una “gaffe” sull’Inter femminile. Durante i saluti della sua trasmissione, il conduttore ha dato la parola a Roberto Scarpini, volto di punta di Inter Tv e ospite del programma. “Ne approfitto per fare i complimenti alla nostra squadra femminile che ha vinto il proprio campionato”, le parole dell’ospite.

Secca la replica di Criscitiello: “Vabbè, parliamo di calcio dai…”. A quel punto si sente uno degli ospiti esclamare “Eh?!” e Criscitiello: “Niente, lasciamo stare…”. La parola passa quindi a Guido Bagatta, altro giornalista ospite: “Sei impazzito, hai camminato su un rasoio eh, io te lo dico”. Quindi, di nuovo, Criscitiello: “Sì sì, però per quanto mi riguarda, noi… ovviamente, vabbè”.

“Gaffe” che ha scatenato una marea di polemiche sui social e non solo. Per questo motivo Criscitiello ha voluto replicare: “Noto con piacere che, in questo Paese di falsi moralisti, siete tutti diventati fan ed esperti di calcio femminile – le sue parole affidate a Instagram -. Va bene seguire la massa ma ribadisco che il calcio femminile è uno sport diverso dal calcio”.

Poi ancora: “Il ritmo è diverso, 22 donne non professioniste non possono coprire gli spazi di un campo 110per62 nello stesso modo di 22 uomini (è fisica), i contrasti sono diversi e la potenza dei tiri non è paragonabile a quella del calcio. È uno sport dilettantistico ed è da rispettare come tutti gli altri ma il calcio è altra cosa – ha ribadito -. Lo Stadium era pieno con ingresso gratuito. Nessuno ad esempio sa che nel basket femminile il pallone è più piccolo rispetto al basket maschile. In Italia abbiamo lanciato prima la moda delle squadre B e adesso quella del calcio femminile”.

criscitiello calcio femminile

Criscitiello ha quindi continuato: “Ben venga ma la Figc non dimentichi che ci sono da risolvere prima altri problemi. Squadre fallite, calciatori disoccupati a 22 anni e plusvalenze fittizie per alterare i bilanci. Chi vuole fare la morale sul sessismo con me casca male: amo le donne, nella mia azienda sono più donne che uomini e da dieci anni la sigla della nostra trasmissione è “Le donne e il calcio…”. Posso accettare solo l’accusa di non essere un appassionato di calcio femminile. Sono gusti. Fenomeni da social avete sbagliato porta. Andate a fare le prediche da falsi preti in altre chiese”.

Ti potrebbe interessare
Sport / Mondiali ciclismo 2022: un marziano a Wollongong
Sport / Laver Cup, invasore entra in campo e si dà fuoco a un braccio
Sport / Italia Inghilterra streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Nations League
Ti potrebbe interessare
Sport / Mondiali ciclismo 2022: un marziano a Wollongong
Sport / Laver Cup, invasore entra in campo e si dà fuoco a un braccio
Sport / Italia Inghilterra streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Nations League
Cronaca / Alex Zanardi torna a casa a 76 giorni dal secondo ricovero: dimesso dall’ospedale di Vicenza
Sport / Giornalista insultato in diretta da un tifoso al termine di Milan-Napoli
Sport / Milan Napoli streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Roma Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Sport / Mondiali ciclismo 2022: Foss trionfa, Ganna affonda
Sport / Dramma a Toronto per Insigne e Jenny: la moglie ha perso il bimbo al sesto mese di gravidanza
Sport / Monza Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A