La canzone “Bergamo” dei Pinguini Tattici Nucleari introdurrà Atalanta-Napoli

Match in onda domani, 2 luglio 2020, alle ore 19,30 su Dazn

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 1 Lug. 2020 alle 16:09 Aggiornato il 1 Lug. 2020 alle 16:10
208
Immagine di copertina

Atalanta-Napoli sarà introdotta dalla canzone Bergamo dei Pinguini Tattici Nucleari

Per rendere omaggio alla città di Bergamo, durante colpita dalla pandemia, DAZN trasmetterà prima del big match di Serie A dell’Atalanta con il Napoli in diretta domani, giovedì 2 luglio 2020 alle ore 19,30, il video della canzone “Bergamo” dei “Pinguini Tattici Nucleari”.

Già da oggi alle ore 18 sarà invece disponibile sulla piattaforma l’intervista esclusiva a Riccardo Zanotti, che parla anche della magica simmetria tra il successo della sua band e l’ascesa dell’Atalanta. “La storia della Dea qui la vivono tutti, non solo i tifosi”, le parole di Riccardo che di fede calcistica è interista, ma non per questo non simpatizzante per la squadra della sua città e più in particolare per il Papu Gomez. Quella dell’Atalanta è una storia di speranza a cui ci si aggrappa tutti quanti, per risollevarsi, per continuare a credere che spesso, nelle piccole cose, si nasconde l’inaspettato e che quando arriva può portare a cose meravigliose. “Non esiste un bergamasco che non simpatizzi per l’Atalanta – ha proseguito -. È un po’ come il Napoli di Maradona. Se ami davvero il calcio non puoi che guardarla, abbassare le mani e dire “siete dei grandi e vi meritate tutto il bene possibile””.

“C’è un parallelismo fra noi e l’Atalanta? Forse si. Le nostre strade effettivamente hanno preso in certi punti gli stessi rettilinei, le stesse curve, le stesse salite e le stesse discese”, le parole di Riccardo Zanotti. Poi sull’Inter: “Tifo Inter da una vita perché la mia storia familiare mi ha portato ad essere un tifoso dell’Inter sin dai tempi del mio bisnonno. Allo stesso tempo vivendo a Bergamo ci si deve anche confrontare con la realtà atalantina. Non esiste un bergamasco che non simpatizzi per l’Atalanta“.

Infine una considerazione sul post quarantena: “Il lockdown ci ha reso, soprattutto qui a Bergamo, molto più uniti e ricordo che quando ci siamo rivisti per strada ci salutavamo. Sarò forse un ottimista, ma penso che tutta questa cosa che abbiamo vissuto ci abbia avvicinato”.

208
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.