Tin Tan: chi è il personaggio a cui è ispirato il doodle di Google di oggi, 19 settembre

È il nome d'arte di Germán Valdés, colui che migliorò l'immagine sociale dei "pachuco"

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 19 Set. 2019 alle 13:55 Aggiornato il 19 Set. 2019 alle 16:42
0
Immagine di copertina

Tin Tan: chi è il personaggio a cui è ispirato il doodle di Google di oggi, 19 settembre

Tin Tan è il personaggio a cui Google, il motore di ricerca più famoso al mondo, ha scelto di dedicare il suo doodle (quell’immagine che possiamo vedere a volte proprio dove sta il logo di Google) nella giornata del 19 settembre 2019. Ma chi è Tin Tan?

Tin Tan altro non è che il nome d’arte di Germán Valdés, attore, cantante e comico messicano nato proprio il 19 settembre di 104 anni fa, nel 1915, e deceduto il 29 giugno 1973. A lui si deve il merito di aver portato sotto le luci della ribalta la sottocultura denominata “pachuco”, diffusa alla fine degli anni Trenta tra i messicani emigrati negli Stati Uniti. Rappresentati spesso come gangster o criminali, i pachuco erano in realtà persone con un certo stile nel vestiario: indossavano i zoot suits, cioè degli abiti con pantaloni a vita molto alta, giacche lunghe dalle spalle larghe e portavano cappelli con lunghe piume; un look, insomma, decisamente eccentrico.

Tin Tan, in questo contesto, fu colui che diede una nuova immagine dei “pachuco”, rendendoli delle figure simpatiche e dall’atteggiamento bonario. Germán Valdés ha avuto una lunga carriera come attore, visto che si contano un centinaio di sue interpretazioni cinematografiche; l’attore e comico originario di Città del Messico è celebre anche perché parlava il “calò”, una sorta di “spanglish”, quindi una lingua-mix tra inglese e spagnolo e che utilizzavano molti messicani emigrati negli Stati Uniti.

german valdez tin tan

La carriera e il soprannome del celebre “pachuco”

Tin Tan divenne famoso iniziando la sua brillante carriera per caso: Germán era un netturbino che lavorava presso la stazione radio XEJ e che un giorno ha afferrato uno dei microfoni nella convinzione che fossero chiusi, iniziando ad imitare gli speaker. Quando le persone ascoltarono quelle imitazioni si divertirono moltissimo e, così, a Tin Tan venne concesso un posto come presentatore in quella stessa radio.

In seguito, come già anticipato, è stato un famoso attore e comico che lavorò anche come doppiatore in molti film Disney, come Il libro della Giungla e Gli Aristogatti. La “leggenda” narra inoltre che il più famoso pachuco di sempre si rifiutò di comparire sulla copertina di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles.

Ma perché Tin Tan? A cosa è dovuto questo soprannome? Semplicemente al suggerimento di un amico, per una questione di suono. Tin Tan è usato in Messico per indicare il suono delle campane. E ora il doodle di Google.

Mika: “Mia sorella è caduta dal quarto piano ed è stata infilzata da una cancellata, mio padre è stato rapito”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.