Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli

Renato Zero: “Da bambino fui molestato da un uomo, ma la gente non mi credeva”

Immagine di copertina

Si è raccontato in maniera inedita Renato Zero, svelando di aver subito molestie sessuali quando era un ragazzo. Il cantante, in un’intervista al Corriere, ha parlato dei suoi ricordi d’infanzia, compresi quelli più traumatici, di cui aveva scritto nel brano del 1974 “Qualcuno mi renda l’anima”. Zero ammette di aver subito molestie da parte di un pedofilo, e di aver incontrato una sorta di negazionismo dal pubblico: “La gente mi diceva: Perché parli dei pedofili se non ci sono? Spesso per scrivere le mie canzoni si accendono le foto della memoria. Un giorno mi trovavo a piazza Augusto Imperatore con la retina per le farfalle e il mio cane. Un signore con la patta sbottonata mi chiese: ‘Perché non vieni qui a prendere le farfalline?’. Immagini un bambino che assiste a una cosa del genere… Il Renato adulto porterebbe quel signore al commissariato”.

Renato Zero nel corso dell’intervista ha parlato anche dell’amicizia con Lucio Battisti e dei loro pranzi insieme a mensa: “La mia libertà l’ho pretesa. Se sei padrone del tuo lavoro nessuno può pilotare il tuo pensiero e la tua personalità. Lucio Battisti diceva: se vuoi l’opera devi prendere l’opera, non il surrogato. La vedova Grazia Letizia difende questa posizione ed è l’unica che può tutelarlo. Lucio pranzava alla mensa della Rca, da solo, non amava fare comunella con i dirigenti. Ma ogni volta che mi vedeva mi invitava al suo tavolo. Si confidava. Il suo pensiero l’ho assimilato. La sua volontà di appartenersi l’ho sposata. Se prima stavo sulle palle ai discografici, a un certo punto ho smesso di sopportarli io”.

Sulla sua vita privata, il cantante rivela: “Non ho infilato pantofole e vestaglia, non ho mai accettato che l’altra piazza del letto fosse abitata. Però amo, non sono vedovo. Quando esco di casa sono a casa, parlo con la vecchietta, il ragazzino. Qualcuno adesso mi chiama pure maestro… sono stato promosso”. Renato Zero si esibirà nel live Zerosettanta: alle date già stabilite si aggiunge un nuovo concerto, quello di mercoledì 28 settembre 2022, che amplia e protrae i festeggiamenti nella cornice del Circo Massimo per la celebrazione dei suoi 55 anni di carriera.

Ti potrebbe interessare
TV / Masterchef Italia 13 vincitore: chi ha vinto il cooking show di Sky
TV / Masterchef Italia 13, eliminati: chi è stato eliminato oggi?
Spettacoli / Morto Paolo Taviani, il maestro di cinema con il fratello Vittorio aveva 92 anni
Ti potrebbe interessare
TV / Masterchef Italia 13 vincitore: chi ha vinto il cooking show di Sky
TV / Masterchef Italia 13, eliminati: chi è stato eliminato oggi?
Spettacoli / Morto Paolo Taviani, il maestro di cinema con il fratello Vittorio aveva 92 anni
TV / Piazzapulita: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, 29 febbraio 2024
TV / Le Iene presentano – Inside: anticipazioni e ospiti del programma di Italia 1, 29 febbraio 2023
TV / Doc – Nelle tue mani 3: le anticipazioni (trama e cast) della settima puntata
TV / Dritto e Rovescio: anticipazioni e ospiti di oggi, 29 febbraio 2024
TV / Masterchef Italia 13: le anticipazioni, le prove e gli ospiti della finale del 29 febbraio
TV / Terra amara: le anticipazioni (trama e cast) della puntata di oggi, 29 febbraio
TV / Splendida cornice, Geppi Cucciari su Rai 3: anticipazioni e ospiti, 29 febbraio 2024