Kevin Spacey torna a essere Frank Underwood in uno strano video in cui si difende dalle accuse di molestie

L'attore britannico pubblica un filmato in cui torna a vestire i panni del protagonista della fortunata serie tv House of Cards

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 25 Dic. 2018 alle 16:27
0

L’attore britannico Kevin Spacey il 24 dicembre 2018 ha pubblicato un video in cui si difende dalle accuse di molestie sessuali che ha ricevuto nell’ultimo periodo. Nel filmato, Spacey veste i panni di uno dei suoi personaggi più famosi: Frank Underwook, protagonista della fortunata serie tv House of Cards.

Tre minuti di video che sono tre minuti di un monologo di Spacey, in cucina, con tanto di grembiule con dei graziosi babbi natale. Si intitola Let me be Frank, Lasciatemi essere Frank. Ma con un astuto gioco di parole la frase può essere letta anche come “lasciatemi essere onesto”.

Nel video Kevin/Frank afferma, deciso: “Posso promettervi questo. Non ho pagato il prezzo per tutte le cose che ho fatto, quelle che conoscete tutti; di certo non pagherò il prezzo per le cose che non ho fatto”.

Il filmato è pieno di riferimenti all’ultima stagione di House of Cards, in cui il suo personaggio non compare, a causa di una morte che non è mai stata fatta vedere. La morte del politico ambizioso e cinico è stata decisa dalla produzione all’indomani delle accuse di molestie sessuali che hanno investito l’attore britannico, sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito.

Il perché Spacey abbia pubblicato il video proprio in questo momento resta un mistero. Nei giorni scorsi, l’ultima un tribunale del Massachussetts l’ha incriminato con l’accusa di aggressione per un episodio risalente all’esate del 2016.

A puntare il dito contro l’attore è un 18enne, allora 16enne. Spacey avrebbe indotto il giovane a bere e poi avrebbe tentato di molestarlo. Secondo quanto racconta il ragazzo, in quel momento si sentì così a disagio da scappare mentre Spacey era in bagno. Per questo episodio, il prossimo 7 gennaio l’attore è chiamato a testimoniare in tribunale.

Leggi anche: Il flop senza precedenti di Kevin Spacey: l’ultimo film incassa solo 126 dollari

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.