Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Trump attacca Brad Pitt e deride l’Oscar a Parasite

"Quanto hanno fatto male quest'anno gli Academy Awards?", l'astio del presidente degli Stati Uniti

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 21 Feb. 2020 alle 10:15 Aggiornato il 21 Feb. 2020 alle 10:23
44

Donald Trump attacca Brad Pitt e deride l’Oscar a Parasite

Donald Trump non sembra aver preso bene l’Oscar dato a Parasite, ben quattro statuette d’oro (miglior film, miglior regia, miglior film internazionale e miglior sceneggiatura originale) che il regista Bong Joon-ho ha portato a casa e che il Presidente degli Stati Uniti d’America ha liberamente contestato durante un comizio elettorale a Colorado Spring.

Partendo dai problemi commerciali con Seul, Trump ha spiegato: “Abbiamo avuto tanti problemi con la Corea del Sud per il commercio, e loro l’hanno premiata con il miglior film dell’anno. È stato giusto? Non lo so”.

Non contento, Trump tira fuori dal cilindro film che hanno fatto la storia del cinema. “È tempo di tornare ai classici dell’epoca d’oro di Hollywood. Possiamo tornare per favore a Via col Vento?”.

Donald Trump, dopo Parasite anche contro Brad Pitt: “È un saputello”

Poi lancia una frecciatina a Brad Pitt, che ha vinto l’Oscar come miglior attore non protagonista per il film C’era una volta… a Hollywood, di Quentin Tarantino, e che ha sostenuto l’impeachment. “È un saputello”.

Alle accuse di Donal Trump arriva la tempestiva risposta della casa di distribuzione del film sudcoreano, Neon. “Comprensibile, non sa leggere” cinguetta su Twitter, riferendosi alle lamentele mosse dal presidente riguardo un film in lingua originale con sottotitoli in inglese.

Anche il partito democratico schernisce Trump: “Il film Parasite è un film straniero su come gli ultraricchi siano ignari dei sacrifici della classe lavoratrice, e richiede due ore di lettura dei sottotitoli. Ecco perchè Trump lo odia!”

Leggi anche:

Di cosa parla Parasite, il film del regista sudcoreano Bong Joon-ho che ha vinto la Palma d’Oro a Cannes

Bong Joon-Ho è il nuovo Pasolini, Parasite un potente manifesto contro la disuguaglianza

La lunga scena di Parasite in cui si sente la canzone di Gianni Morandi | VIDEO

44
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.