Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Alberto Angela racconta in tv i luoghi di Montalbano: “È stato emozionante”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 6 Mar. 2019 alle 08:27 Aggiornato il 6 Mar. 2019 alle 09:03
0
Immagine di copertina

ALBERTO ANGELA MERAVIGLIE – Meraviglie sta per tornare. Da martedì 12 marzo il programma tv di Alberto Angela tornerà ad allietare e informare a livello culturale gli italiani tramite Rai 1 dove andrà in onda in prima serata. Quattro nuovi episodi che racconteranno le bellezze del nostro Paese. Tra queste “Noto, Ragusa, Modica… Sono i set de Il commissario Montalbano – le parole di Angela -. È stato emozionante trovarsi nei posti nei quali prima o poi si trova a camminare o a indagare il commissario”.

LEGGI ANCHE: Alberto Angela: “Ho viaggiato con un cannibale, ragazzo dolcissimo”

Esatto il popolare divulgatore e presentatore tv è stato lì dove Montalbano ha mosso e muove i suoi passi. “Una delle tappe più belle di questa stagione”, ha chiosato. Terre che verranno raccontate nell’ultima delle quattro puntate.

Di seguito l’itinerario di Meraviglie:

  • Prima puntata: Baia e la costiera di Amalfi, Mantova, piazza Navona
  • Seconda puntata: Ravenna, Cagliari e il complesso nuragico di Barumini, teatro San Carlo Napoli
  • Terza puntata: Urbino, Lecce, il Monte Bianco
  • Quarta e ultima puntata: Parma, Frasassi, Val di Noto

Della nuova edizione di Meraviglie Alberto Angela ne ha parlato a Tv Sorrisi e Canzoni: “La mia borsa da viaggio? Giriamo il mondo da sempre, non ho intenzione di sostituirla almeno finché si potrà aggiustare”. Poi su Piazza Navona, storico luogo nel cuore di Roma: “Paradossalmente, è stata la tappa con le riprese più difficili. Era gennaio e per avere la piazza completamente deserta abbiamo girato dalle 9 alle 6 del mattino – ha raccontato -. La mattina eravamo tutti provati ma le immagini notturne con la piazza illuminata sono splendide”. Per l’occasione ci sarà un ospite speciale: un romano doc. “Gigi Proietti ci ha raccontato com’era la piazza quando lui era bambino”, ha svelato Angela.

“Il Monte Bianco? Non ci fermiamo davanti a niente! Abbiamo pure beccato una bufera e muoversi a 3500 metri senza avere tempo di acclimatarsi non è stato facile”, ha concluso.

LEGGI ANCHE: Alberto Angela e i viaggi col padre: “Abbiamo più volte rischiato di morire”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.