Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:42
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sondaggi

Sondaggi politici di oggi: ecco perché gli italiani premiano Salvini

Immagine di copertina

Secondo un esperto c'è una motivazione ben precisa dietro il successo del leader della Lega

Sondaggi politici oggi 1 agosto: ecco perché gli italiani premiano Salvini

La Lega di Salvini non sembra conoscere crisi e sale sempre di più nei sondaggi politici, al contrario del Movimento 5 Stelle che, invece, sembra andare sempre più giù.

Ma perché gli italiani nelle intenzioni di voto premiano Matteo Salvini e penalizzano Luigi Di Maio? La risposta è semplice: per coerenza.

Ad confermarlo è Rado Fonda, direttore di ricerca di Swg, che nell’ultima rivelazione resa nota lunedì 29 luglio dava la Lega al 38 per cento, in crescita di uno 0,2 per cento rispetto alla settimana precedente e il Movimento 5 Stelle in caduta libera al 17,3 per cento.

Secondo Fonda, Salvini è l’unico in questo momento che, agli occhi degli italiani, appare coerente e soprattuto l’unico in grado di poter realizzare le promesse elettorali.

Tutto il contrario del Movimento 5 Stelle, che paga proprio i numerosi dietrofront su alcuni dei temi su cui aveva fondato la propria forza elettorale: dalla Tav all’Ilva, dall’obbligo vaccinale alla modifica della regola del doppio mandato.

Secondo Fonda i grillini “hanno avuto successo con una politica di forte opposizione, ma una volta al governo hanno dovuto affrontare la difficoltà del cambio di approccio. Ora hanno bisogno di riposizionarsi”.

Pd, Forza Italia e la mancanza di leadership

Ma la coerenza non è l’unico fattore che premia Salvini e la Lega. Al momento, infatti, secondo Fonda non c’è nel panorama politico italiano “un leader forte che possa competere sul piano comunicativo con Salvini”.

Se nel M5S il ruolo di Luigi Di Maio è da tempo messo in discussione, nel Pd e in Forza Italia c’è un problema di leadership.

Nel Partito Democratico, infatti, permangono litigiosità e incomprensioni nonostante la nuova guida di Nicola Zingaretti. Il Pd, stimato da Swg al 22 per cento, rimane, dunque “un partito percepito con una linea politica confusa, non chiara”.

Il perenne scontro interno, in particolar modo con i renziani, non fa comprendere agli elettori se “il partito stia cambiando veramente rispetto agli anni precedenti”.

Non va meglio in Forza Italia, che secondo i sondaggi è sprofondato al 6,5 per cento, superato anche da Fratelli d’Italia.

Anche in questo caso il partito paga la mancanza di chiarezza. Con Berlusconi che ha lanciato un nuovo soggetto politico e sembra defilarsi sempre di più e il partito diviso tra i due coordinatori Giovanni Toti e Mara Carfagna, gli elettori non riescono a comprendere più chi è che ha il controllo di Forza Italia.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Politica / Franco Di Mare in Vigilanza: "Da Fedez c'è stata manipolazione"
Politica / Salvini difende Renzi: "Polemica inesistente, io ho visto decine di agenti segreti"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Politica / Franco Di Mare in Vigilanza: "Da Fedez c'è stata manipolazione"
Politica / Salvini difende Renzi: "Polemica inesistente, io ho visto decine di agenti segreti"
Politica / Il ritorno di Gallera: nominato presidente della Commissione bilancio
Opinioni / Caro Conte, anche tu hai tenuto i porti chiusi (di G. Cavalli)
Politica / Il ritorno dei giallorossi: Pd e M5S uniti contro la Lega sul Ddl Zan
Politica / Nomine Rai, Draghi pronto a intervenire se i partiti non sceglieranno figure all’altezza
Politica / Renzi: "Punti oscuri nella storia di Report"
Politica / Qui Radio Colle, Quirinale irritato coi partiti: la riforma della magistratura tocca a loro
Politica / Draghi: "È ora di prenotare le vacanze. Da metà maggio green pass per viaggiare in Italia"