Covid ultime 24h
casi +13.902
deceduti +318
tamponi +184.684
terapie intensive +95

Sondaggi politici elettorali: quanto vale il partito di Conte?

Di Antonio Scali
Pubblicato il 20 Gen. 2021 alle 20:52
659
Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi: quanto vale il partito di Conte

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Dopo aver ottenuto la fiducia sia alla Camera che al Senato, il Governo Conte punta adesso a rinsaldare la maggioranza, grazie ai “volenterosi” da rintracciare nei prossimi giorni. Soprattutto a Palazzo Madama, infatti, i numeri per l’esecutivo sono risicati, e in un momento del genere, il Governo non può navigare a vista. Per questo prende sempre più piede l’ipotesi della nascita di una nuova formazione centrista che possa dare il suo appoggio all’esecutivo. Ma quanto vale un eventuale “partito di Conte”? A questa domanda ha provato a rispondere il sondaggio di Swg realizzato per il Tg La7 del 20 gennaio 2021.

Il partito del presidente è stimato tra il 15 e il 17% dei consensi. Di questi, il 5%, secondo il sondaggio, proverrebbe dal M5S, il 5,3% sono indecisi o astenuti, il 4% sarebbero simpatizzanti del Pd, lo 0,7% elettori di centrodestra e infine l’1% proviene da altri partiti. Il sondaggio Swg, presentato stasera all’interno del telegiornale diretto da Enrico Mentana, segnala inoltre che la Lega resta stabilmente al primo posto con il 21,8% dei consensi.

Subito dopo, al secondo posto, troviamo proprio l’eventuale partito di Conte, stimato come detto intorno al 16%. Un movimento guidato dal presidente del Consiglio supererebbe sia Fratelli d’Italia, che si attesta al 15,9%, che il Pd al 15,4%. Decisamente più staccato il Movimento Cinque Stelle al 10,1%. Forza Italia non va oltre il 5,4%. Sopra la soglia del 3%, secondo il sondaggio di Swg, Sinistra Italiana (3,9%) e Azione (3,7%). Da segnalare infine come Italia Viva, dopo lo strappo del suo leader Matteo Renzi, non va oltre il 2,8%.

sondaggi politici elettorali

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

659
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.