Sondaggi politici elettorali oggi 9 novembre 2019: crolla la fiducia nel governo Conte

Ecco cosa indicano gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 9 novembre 2019, partito per partito

Di Donato De Sena
Pubblicato il 9 Nov. 2019 alle 08:20
139
Immagine di copertina
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Sondaggi politici elettorali oggi 9 novembre: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Ennesima conferma dai sondaggi politici elettorali del boom di consenso di Lega, Fratelli d’Italia e intera coalizione di centrodestra. Dopo Swg, IxèEmg Acqua e la supermedia di YouTrend anche l’istituto demoscopico Tecnè ha segnalato il calo di Pd e M5S  e quindi della maggioranza di governo in favore delle opposizioni. Ma nello stesso tempo anche un crollo della fiducia nell’esecutivo Conte.

Qui riportiamo alcuni dati sulle intenzioni di voto ai partiti aggiornati ad oggi, sabato 9 novembre 2019.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI: IL SONDAGGIO DI TECNÈ

Il sondaggio di Tecnè in collaborazione con l’agenzia di stampa Dire con interviste effettuate il 7 e 8 novembre attribuisce alla Lega di Matteo Salvini una crescita di 1,3 punti percentuali in due settimane, dallo scorso 25 ottobre, dal 33,2 al 34,5 per cento delle preferenze, oltre lo straordinario risultato delle elezioni europee.

È enorme il vantaggio dal secondo partito. Il Pd viene segnalato al 18,8 per cento, con una flessione di mezzo punto dalla precedente rilevazione, in linea con il deludente risultato delle elezioni politiche 2018. Alle spalle dei Dem c’è ovviamente il Movimento 5 Stelle, al 16,8 per cento, altro dato estremamente basso, con una perdita di 1,2 punti da fine ottobre.

Viene confermato il balzo in avanti di Fratelli d’Italia. Con una crescita dello 0,7 per cento il partito di Giorgia Meloni è arrivato secondo Tecnè al 9,1 per cento complessivo.

Sono piuttosto stabili gli altri partiti di centrodestra e centrosinistra. Forza Italia passa dall’8,2 all’8,1 per cento mentre Italia Viva, il nuovo movimento politico lanciato da Matteo Renzi dal 4,3 al 4,5 per cento.

Restano sotto la soglia di sbarramento del 3 per cento tutte le formazioni minori. +Europa secondo il sondaggio sarebbe oggi all’1,8 per cento. La Sinistra all’1,7 per cento. I Verdi all’1,4.

La fiducia nel governo Conte

Secondo il sondaggio Tecnè-Dire, con il consenso dei partiti di maggioranza sta crollando anche la fiducia nel secondo governo Conte, mai così bassa dalla nascita dell’esecutivo Pd-M5S. Secondo la rilevazione solo un italiano su quattro, precisamente appena il 25,8 per cento, ha fiducia nel nuovo corso.

Il dato, viene rilevato, è crollato in maniera netta nelle ultime settimane. Il 27 settembre aveva fiducia nel governo Conte il 32 per cento degli italiani. Nello stesso periodo è salita la percentuale di chi non ha fiducia, dal 55,2 al 60,4 per cento. Non si è espresso il 13,8 per cento del campione intervistato.

Sondaggi politici elettorali: i dati in breve di Tecnè

Questi in breve:

  • Lega: 34,5 per cento (33,2)
  • Pd: 18,8 (19,3)
  • M5S: 16,8 (18,0)
  • Fdi: 9,1 (8,4)
  • Forza Italia: 8,1 (8,2)
  • Italia Viva: 4,5 (4,3)
  • +Europa: 1,8 (1,9)
  • Sinistra: 1,7 (1,9)
  • Verdi: 1,4 (1,6)
  • Altri partiti: 3,3 (3,2)

(Fonte: Dire)

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Tutti gli ultimi sondaggi politici elettorali di TPI

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

139
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.